Il Commissario Ricciardi anticipazioni trama cast quando inizia serie TV fiction

IL COMMISSARIO RICCIARDI serie TV quando inizia, trama, cast e news

Quando inizia, riprese, trama, cast e tante altre anticipazioni sulla serie TV ispirata a Il Commissario Ricciardi con Lino Guanciale.

Dopo il successo di I Bastardi di Pizzofalcone, la Rai ha realizzato una serie TV su Il Commissario Ricciardi, altra creatura dello scrittore napoletano Maurizio De Giovanni. Le avventure del personaggio, che per il piccolo schermo ha il volto dell’apprezzato Lino Guanciale, vedranno probabilmente a inizio 2021. Le riprese della fiction si sono tenute tra la Puglia e la Campania. Location della prima ora la città di Taranto, mentre in un secondo momento la troupe diretta da Alessandro D’Alatri si è trasferita a Napoli. A svelare l’inizio dei lavori TV Sorrisi e Canzoni, sul quale sono comparse anche le fresche dichiarazioni di Eleonora Andreatta. “Sarà una fiction evento, ha spiegato al settimanale la direttrice di Rai Fiction. Ma vediamo tutto quello che sappiamo sulla serie TV di Il Commissario Ricciardi, da quando inizia fino a trama e cast.

Il Commissario Ricciardi quando inizia: uscita della serie TV

UPDATE 21/01/2020: a distanza di poche settimane dall’inizio del nuovo anno sappiamo finalmente quando comincia la serie TV su Il Commissario Ricciardi. Come previsto, infatti, la Rai ha fissato la partenza della sua nuova fiction con Lino Guanciale al principio del 2021. Esattamente, la prima puntata verrà trasmessa lunedì 25 gennaio 2021 alle ore 21.25 su Rai 1.

Stando a quanto comunicato inizialmente proprio dal numero di TV Sorrisi e Canzoni del 4 giugno 2019, Il Commissario Ricciardi avrebbe dovuto far parte delle serie TV dell’attuale stagione televisiva.

La produzione ha battuto infatti il primo ciak a maggio 2019, e le registrazioni sono proseguite per tutta l’estate. Nel mese di agosto, come rivelato da Lino Guanciale in un’intervista concessa a La Stampa, hanno girato ancora a Napoli. D’altronde le intenzioni erano quelle di realizzare non solo una fiction ma un vero e proprio evento televisivo che per certi versi ricalcherà l’esempio di L’amica geniale.

Le 6 puntate previste sono già state definite dei veri lungometraggi dal regista D’Alatri, appassionato del periodo storico in cui si svolgono le vicende. E proprio il regista, sulle pagine di Repubblica dedicate allo spettacolo, ha anticipato quando inizia la serie TV Il Commissario Ricciardi.

Le puntate di Il Commissario Ricciardi dovrebbero trovare una data di uscita a inizio 2021. È ancora troppo presto però per azzardare ipotesi più precise, che rimandiamo ai mesi a venire.

Il Commissario Ricciardi trama: di cosa parla la serie TV

Tra le anticipazioni più sintomatiche sulla serie TV di Il Commissario Ricciardi ci sono quelle sulla trama. La fiction recupera l’ambientazione originale, che consiste nella Napoli degli anni Trenta. È qui che vive Ricciardi, un uomo dagli occhi tristi che ha interpretato a lungo come una maledizione la capacità di percepire le anime dei morti per morte violenta. Negli anni però ha saputo trasformare quella maledizione in un dono, diventando commissario e mettendola al servizio della giustizia.

Ricciardi è un anti-eroe che si accorge prima degli altri dei pericoli della cultura fascista, e cerca di opporvisi per quanto gli riesce. Lino Guanciale descrive così il proprio personaggio:

“Come me, anche lui è un osservatore per professione, Un razionale che vive il conflitto con irrazionalità e sentimenti”.

Intorno a Ricciardi ci sono pochi personaggi, essenziali però al suo vivere quotidiano. Dal brigadiere Maione alla tata Rosa, vera e propria figura materna, dal nobile Luigi Alfredo fino al volto della passione di Livia. Con quest’ultima il commissario ha un rapporto inevitabilmente altalenante, poiché anch’esso condizionato dal suo essere sensitivo. Il commissario non è in grado di concedere tutto se stesso all’altro sesso, per il bagaglio di ansie e disagi che si porta dietro.

Verso il prossimo, invece, ha una sensibilità e un intuito unici nel loro genere che gli consentono di entrare in empatia con tutti e di risolvere i casi di volta in volta sulla propria strada. Questa dunque in soldoni la trama della fiction Il Commissario Ricciardi, le cui anticipazioni sui singoli episodi usciranno a ridosso della messa in onda.

Anticipazioni e quante puntate sono

A proposito del calendario di programmazione della serie TV in esame, Il Commissario Ricciardi andrà in onda ogni lunedì e dovrebbe mantenere inalterata questa collocazione, ma per quante puntate? La trasposizione televisiva dei romanzi di Maurizio De Giovanni, almeno per il momento, andrà avanti per 6 puntate totali (= 12 episodi). Nel presente elenco, di settimana in settimana, troverete tutte le anticipazioni a ciascuna di esse insieme al giorno esatto di messa in onda.

Naturalmente, le date in questione potrebbero subire cambiamenti di ogni genere dettati dall’imprevedibile logica del palinsesto TV. Dopo la serie TV sul Commissario Ricciardi, Rai 1 ha collocato nello stesso slot la nuova fiction Lolita Lobosco.

Il Commissario Ricciardi cast: attori e personaggi della serie TV

Partite le riprese, ha preso forma anche il cast della serie TV ispirata ai romanzi su Il Commissario Ricciardi. La fiction vedrà il già citato Lino Guanciale, atteso a ricoprire il ruolo di protagonista e che, come racconta sulle pagine di Repubblica, ha studiato la parte nei dettagli. Ma chi altro si unirà a lui? Ecco l’elenco completo di tutti gli attori e i personaggi della serie.

  • Lino Guaciale è Luigi Alfredo Ricciardi
  • Giovanni Allocca è Cesarano
  • Peppe Servillo è don Pierino
  • Fabrizia Sacchi è Lucia Maione
  • Serena Iansiti è Livia Lucani
  • Maria Vera Ratti è Enrica Colombo
  • Antonio Milo è il brigadiere Raffaele Maione
  • Enrico Ianniello è il dott. Bruno Modo
  • Maria Rosaria Semeraro
  • Marcella Granito

La presenza di questi ultimi è stata svelata proprio dal quotidiano, che ha parlato però soprattutto con il regista. Alessandro D’Alatri ha riferito le difficoltà di ricostruire la Napoli dei primi decenni del Novecento, rintracciata in un secondo momento tra i vicoli del centro storico di Taranto. “È più facile ricostruire l’antica Roma”, ha ironizzato. “Dobbiamo combattere con l’inquinamento visivo, le antenne, le insegne: la contemporaneità è devastante”.

Il regista si è detto inoltre felice di raccontare il giallo secondo una realtà e dinamiche inevitabilmente diverse rispetto alle serie moderne: “È fantastico girare un poliziesco senza telefonini, dove si studiano le impronte digitali senza strumenti”.

Tornando al cast di Il Commissario Ricciardi, se Lino Guanciale ha recitato in La Porta Rossa o L’Allieva, Servillo è apparso soprattutto al cinema in Mannaggia la miseria e Song’e Napule. Fabrizia Sacchi era in Medicina Generale, Braccialetti Rossi e Sirene rispettivamente su Rai 2 e Rai 1. La Iansiti è tra le protagoniste di I Bastardi di Pizzofalcone, ed era anche tra i volti dell’ultimo Commissario Montalbano. La Ratti, infine, è una giovanissima appena uscita dal Centro Sperimentale, che abbiamo visto in Rosy Abate 2.