ordine star wars

Star Wars: in che ordine vedere i film della saga

Qual è l’ordine per guardare i film di Star Wars? Ecco come vederlo la prima volta, l’ordine cronologico e il flashback di Darth Vader

Con l’arrivo su Disney+ del capitolo IX di Star Wars, L’ascesa di Skywalker, è scattata la mania di riguardare tutti i film della saga, ma spesso si incappa nella problematica legata al come riguardarla. In che ordine è meglio guardare i film di Star Wars?

Di seguito riportiamo diverse modalità per lanciarsi in una maratona dedicata a Guerre Stellari, pensata sia per chi lo vede per la prima volta, sia per chi dopo svariate visioni ha voglia di cambiare.

Star Wars ordine cronologico

Questa modalità è la più consigliata per chi deve guardare per la prima volta la saga di Star Wars. Infatti la trilogia originale, essendo uscita per prima, potrebbe essere non consigliabile alla visione per chi si approccia da zero alla saga. In quanto gli effetti speciali sono meno fluidi dei film ai quali sono abituati, si consiglia la visione in ordine cronologico per partire dalla seconda trilogia che è stata realizzata in anni più recenti e i cui effetti sono più piacevoli alla vista. Sicuramente un fan di Star Wars apprezza più la vecchia trilogia, ma un neofita potrebbe annoiarsi partendo da quest’ultima.

Pertanto ecco la visione in ordine cronologico, per chi vede Star Wars per la prima volta, inserendo anche i due spin-off:

  • Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma
  • Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni
  • (film animato The Clone Wars)
  • Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith
  • Solo
  • Rogue One
  • Guerre stellari (Una nuova speranza)
  • L’impero colpisce ancora
  • Il ritorno dello Jedi
  • Il risveglio della Forza
  • Gli ultimi Jedi
  • L’ascesa di Skywalker

Star Wars ordine cronologico di uscita

Per chi invece è un fan già affermato della saga di Star Wars, si consiglia la visione in ordine cronologico di uscita, e quindi seguendo il debutto al cinema dei vari episodi. Partendo dai classici episodi IV, V, VI e proseguendo con I,II,III e poi i più recenti VII, VIII, XI.

Ecco la lista in ordine cronologico di uscita al cinema:

  • Guerre stellari (Episodio IV: Una nuova speranza) (1977)
  • L’Impero colpisce ancora (Episodio V) (1980)
  • Il ritorno dello Jedi (Episodio VI) (1983)
  • Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma (1999)
  • Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni (2002)
  • Episodio III – La vendetta dei Sith (2005)
  • (The Clone Wars 2008)
  • Star Wars: Il risveglio della Forza (Episodio VII) (2015)
  • Rogue One: A Star Wars Story (2016)
  • Star Wars: Gli ultimi Jedi (Episodio VIII) (2017)
  • Solo: A Star Wars Story (2018)
  • Star Wars: L’ascesa di Skywalker (Episodio IX) (2019)

Questo ordine rende più confusionaria la visione in ordine cronologico, ma permette di vedere come le tecniche di realizzazione della saga si siano evolute con il tempo.

Flashback di Darth Vader

Per i fan più tosti di Star Wars, che ormai hanno visto la saga svariate volte e hanno voglia di cambiare la modalità di visione, esiste l’ordine del flashback di Darth Vader. Questo consiste nel vedere i primi due film della trilogia originale, fin quando Darth Vader si scopre essere il padre di Luke: Anakin Skywalker.

Dopo la rivelazione più importante della storia del cinema, si ferma la visione della vecchia trilogia, per passare ai tre film della seconda trilogia. Questi infatti raccontano l’esegesi di Anakin Skywalker, dal sabbioso Tatooine alla gloria di padawan Jedi. Così facendo è possibile vedere il passato del malvagio Vader, e scoprire cosa lo ha portato a scegliere il Lato Oscuro. La visione procederebbe poi in ordine cronologico, ripartendo da Il ritorno dello Jedi.

Ecco come ottenere l’effetto flashback:

  • Guerre stellari (Episodio IV: Una nuova speranza) (1977)
  • L’Impero colpisce ancora (Episodio V) (1980)
  • Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma (1999)
  • Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni (2002)
  • The Clone Wars 2008 (film animato)
  • Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith (2005)
  • Solo: A Star Wars Story (2018) -> non necessario alla funzione del flashback
  • Rogue One: A Star Wars Story (2016) -> non necessario alla funzione del flashback
  • Il ritorno dello Jedi (Episodio VI) (1983)
  • Star Wars: Il risveglio della Forza (Episodio VII) (2015)
  • Star Wars: Gli ultimi Jedi (Episodio VIII) (2017)
  • Star Wars: L’ascesa di Skywalker (Episodio IX) (2019)

Quando sono ambientate le serie TV di Star Wars, in che ordine guardarle

Inoltre, per integrare alla visione dei film esistono alcune serie che si inseriscono nella timeline cronologica di Star Wars. La prima di queste è Clone Wars, serie animata di sei stagioni la cui settima arriverà su Disney+, ambientata tra L’attacco dei Cloni e La vendetta dei Sith.

Si procede poi con la serie animata Star Wars Rebels, divisa in quattro stagioni e ambientata dopo La vendetta dei Sith ma prima di Una nuova speranza. La più recente serie animata Star Wars Resistance, ha luogo a cavallo de Il risveglio della Forza.

Infine, tra i primi prodotti originali Disney+, troviamo The Mandalorian, ambientata invece dopo Il Ritorno dello Jedi, ma prima de Il risveglio della Forza. Disney+ ha inoltre in programma altre due serie live action su Star Wars: una su Obi Wan, ambientata dopo La vendetta dei Sith e prima di Una nuova speranza, a metà del film Solo; e una su Cassian Andor, ambientata prima di Rogue One, tra gli eventi di Star Wars Rebels. Invece non si sa ancora quando avrà luogo la misteriosa serie TV con protagonista un personaggio donna.

Ecco un pratico schema che riassume tutto l’universo Star Wars, compreso di film e serie TV:

star wars ordine
Star Wars timeline