Nero a Metà 2 stagione si fa

NERO A METÀ 2 si fa? Anticipazioni sulla seconda stagione della fiction

Nero a Metà 2 si fa? Scopriamo se la fiction di Rai 1 con Claudio Amendola Nero a Metà avrà una seconda stagione. Tutte le anticipazioni sulle nuove puntate.

UPDATE 15/04/2019: ufficiale la realizzazione di una seconda stagione di Nero a Metà. La fiction con Claudio Amendola e Miguel Gobbo Diaz avrà nuovi episodi, che stando alle anticipazioni dovrebbero vedere la luce entro la fine del 2019 o, al più tardi, nei primi mesi del 2020. Insomma, Nero a Metà 2 stagione si fa e le riprese ricominceranno col declinare di maggio.

A due puntate ancora dalla conclusione della prima parte, il pubblico della fiction di Rai 1 con Claudio Amendola comincia a domandarsi se Nero a Metà 2 si fa. Ci sarà una seconda stagione della prima serie TV prodotta da Rai Fiction in collaborazione con Netflix? La risposta a questo interrogativo non è semplice, perché non ci sono state ancora conferme ufficiali su una stagione 2 di Nero a Metà. Tuttavia, grazie ad un certo numero di indizi a disposizione, non sarà complicato formulare alcune congetture in tal senso.

Intanto, Nero a Metà nasce come poliziesco ambientato nel cuore di Roma, che ormai pulsa non più soltanto dei suoi storici abitanti ma anche di realtà altre. Le atmosfere che si respirano nella fiction, per quanto edulcorate dalle vicende sentimentali dei protagonisti, hanno la ruvidità di un mondo dai confini non più delimitati. Carlo Guerrieri rappresenta il volto della Roma verace, Malik Soprani di quella che si è aperta a culture inesplorate. Non sempre però assicurando loro un futuro di accoglienza e integrazione.

Nero a Metà, tramite il filo aggrovigliato di diversi gialli da risolvere, esplora dunque la zona grigia di due realtà – quella italiana e straniera – entrambe attualmente alla deriva. Ed è proprio questa la forza originale di questa fiction, della quale il pubblico aspetta non entusiasmo la seconda stagione. Ma Nero a Metà 2 si fa?

Nero a Metà 2 stagione si fa? Ecco cosa aspettarsi da Claudio Amendola

Sul rinnovo ufficiale di una stagione 2 di Nero a Metà, come abbiamo già avuto modo di dire, non c’è ancora nessuna certezza. Sicuramente, durante la conferenza stampa tenutasi a Roma il 16 novembre scorso, è emersa la volontà del protagonista Claudio Amendola di intraprendere un percorso di lunga serialità sulla TV pubblica.

L’ex volto dei Cesaroni ha infatti dichiarato d’essere rimasto coinvolto per troppo tempo a Mediaset, e che questo lo ha privato del tempo necessario a solcare acque diverse. Dopo aver realizzato due soddisfacenti esperienze come Marcinelle (2003) e Lampedusa (2016), però, l’attore romano sarebbe propenso a restare in Rai.

“Qui ho fatto cose bellissime – ha confermato infatti. Spero di continuare a lavorare ancora in Rai. Ho capito che il personaggio di Carlo era voluto da tutta la struttura Rai”.

Simili parole, venute direttamente da uno dei membri della fiction, lasciano perciò ben sperare che Nero a Metà avrà una stagione 2. Ma ci sono anche altri segnali che danno adito alla stessa interpretazione.

Nero a Metà fiction: gli ascolti confermano la stagione 2?

La fiction Nero a Metà è stata una sorpresa anche in termini di ascolti. Tutte le puntate andate finora in onda hanno superato brillantemente la concorrenza, rendendo la prima esperienza Rai-Netflix un vero successo. Sia dunque in ragione dei risultati auditel sia meno banalmente in ragione del sostegno che la fiction può vantare da parte di Netflix, dovrebbe essere sempre meno incerto che Nero a Metà 2 si fa.

Solitamente Rai Fiction è incline a sostenere la produzione di una stagione 2 quando si tratti di un progetto come Nero a Metà, che ha brillantemente battuto tutti i competitor. In più, la fiction con Claudio Amendola può aspirare ad essere una delle pochissime altre produzioni Rai con un protagonista di colore nel cast. Miguel Gobbo Diaz, giovane interprete da poco uscito dall’accademia di recitazione, è infatti il solo accanto a Fiona May nel vecchio Butta la Luna ad aver avuto un ruolo tanto centrale in una fiction Rai.

Questo aspetto contribuisce a rendere Nero a Metà una risorsa molto appetibile nel carné di appuntamenti del palinsesto Rai. Perché dunque la TV pubblica dovrebbe privarsene?

CiakGeneration © riproduzione riservata.