Downton Abbey secondo film si farà

DOWNTON ABBEY: il secondo film si farà, arriva la conferma

Il secondo film di Downton Abbey è in lavorazione, lo confermano Joanne Froggatt e Jim Carter, che parlano anche di riprese e data di uscita.

È dal salotto mattiniero di This Morning sulla TV inglese, che l’attore Jim Carter conferma alle telecamere il progetto di un secondo film di Downton Abbey. L’interprete di Mr. Carson ne è sicuro: curva dei contagi da Covid-19 permettendo, le riprese del nuovo capitolo della celebre serie TV ormai passata al cinema dovrebbero cominciare all’inizio del 2021. La sceneggiatura, ancora una volta firmata da Julian Fellowes, è stata infatti ultimata e sarebbe pronta a prendere vita.

Le parole di Carter assicurano implicitamente che si sono superate le difficoltà nel trovare il momento giusto per conciliare il film con gli impegni collaterali del numeroso cast. Significativamente, però, il collegamento streaming del settantaduenne pare essersi interrotto quando i conduttori della trasmissione hanno provato a domandargli se anche Maggie Smith prenderà parte al sequel.

Per saperne di più su questo tema potete continuare la lettura di questo nostro contributo.

Altre news

Il successo globale del film di Downton Abbey ha decretato l’inevitabile prolungamento delle vicende della famiglia Grantham con un secondo capitolo cinematografico. D’altronde la pellicola ha incassato la bellezza di 150 milioni di dollari in tutto il mondo, 3 milioni e mezzo di euro solo in Italia. E questo nonostante fossero ormai trascorsi cinque anni dall’ultima puntata della serie TV da cui la versione per il grande schermo prendeva le mosse. Gli spettatori erano insomma ben lungi dall’essersi scordati le decadenti atmosfere dello show, il che li renderà ancor più felici di sapere che non è finita qui. Tramite la voce di Joanne Froggatt è infatti arrivata la conferma di un secondo film di Downton Abbey.

L’attrice che interpreta Anna, cameriera personale di Lady Mary, è intervenuta su Collider a ridosso del finale della seconda stagione di Liar, di cui è protagonista. Interrogata sull’ipotesi di un nuovo capitolo per il cinema della serie che le ha regalato la notorietà, ha dichiarato:

“Sarebbe bello. So che si sta sicuramente parlando di un secondo film, ed è bello perché non ci avremmo mai pensato se il primo non fosse andato così bene.

Finché riusciremo a mantenere alti gli standard e realizzare qualcosa che i fan vogliono vedere, allora perché no? Ma dipende se, logisticamente, si può fare o no

Difficoltà di produzione: il cast

Joanne Froggatt, dunque, non nega le trattative del cast intorno a un secondo film di Downton Abbey ma frena bruscamente su un avvio della produzione in tempi brevi.

OGNUNO È IMPEGNATO SU DIVERSI FRONTI. Ognuno ha ottenuto lavori diversi, qua e là, ma nessuno di essi si sta verificando al momento. Dovremo solo aspettare e vedere, ma sarebbe bello fare un altro film”.

I riferimenti sono al nutritissimo gruppo di attori di cui dopo sei stagioni televisive dovrebbe comporsi il film. Riunire uno stuolo tanto numeroso di interpreti nello stesso periodo dell’anno, dopo che ognuno di essi ha giustamente imboccato nuove strade, non sarà facile.

D’altronde è accaduto lo stesso per il primo film, formalmente pronto a un anno dalla conclusione della serie, ma realizzato soltanto sul finire di agosto 2018.

In ogni caso, gli interpreti degli storici personaggi si sono già detti disponibili a un altro progetto di Downton per il cinema. Tra questi, oltre alla già citata Froggatt, dovrebbero quindi tornare sul grande schermo Hugh Bonneville (Robert Crawley), Elizabeth McGovern (Cora Crawley), Brendan Coyle (John Bates), Laura Carmichael (Lady Edith), Michelle Dockery (Lady Mary).

Maggie Smith sarà in Downton Abbey film 2?

UPDATE 24/06/2020: continuano ad esserci diverse incertezze sulla presenza di Maggie Smith nel secondo film di Downton Abbey. Stando al britannico The Sun, l’attrice ottantacinquenne potrebbe rinunciare al sequel per il pericolo del Coronavirus. Attualmente sarebbero in atto trattative per ritrovarla nei panni della Contessa di Grantham, ma una fonte avverte: “Prima del lockdown la speranza era che la Signora Maggie avrebbe considerato un ritorno nel sequel. Si pensava che anche solo ritrovarla in un flashback avrebbe deliziato i fan. È stata lo spirito e il cuore del progetto di Downton per anni, perciò sarebbe davvero triste se la produzione non mandasse in porto la cosa”.

Sulla disponibilità di Maggie Smith, che veste i panni della sagace Contessa di Grantham, c’è invece ancora qualche incertezza.

Qualche anno fa la grande attrice lamentò che sarebbe stato incredibile rivedere il suo personaggio nella storia. “Per quanto ne so”, disse in vista della sesta stagione della serie, “adesso ho centodieci anni”. Invece alla fine si è lasciata convincere a riprendere il suo posto in famiglia anche nella versione cinematografica.

In vista del secondo film di Downton Abbey potrebbe perciò capitare lo stesso. Tanto più che, benché a Lady Violet sia stato diagnosticato un male incurabile durante un viaggio a Londra, non significa che la sua morte sia così vicina come si crede.

A tal proposito è stato Julian Fellowes a rassicurare. Parlando con il britannico Express, il creatore dello show ha spiegato:

Non è morta, è solo molto malata. E poi scrivere le battute per Maggie Smith è la parte più bella del nostro lavoro… Il futuro del personaggio dipenderà dalle sue decisioni: se tornare a tempo pieno o solo per concludere la storia di Lady Violet”.

Il problema Julian Fellowes

Proprio Julian Fellowes potrebbe infine rivelarsi l’ultimo e più grande ostacolo per l’inizio della produzione del secondo film di Downton Abbey. Il creatore della serie sta infatti alacremente lavorando a un nuovo progetto televisivo per gli Stati Uniti, The Gilded Age.

Finché resterà impegnato sul set di esso, dunque, Fellowes sceglierà se proseguire sulla stessa strada o tornare a dedicarsi nuovamente alla sua creatura più celebre. Ma se questo avverrà a breve o sul più lungo termine, saranno solo i prossimi mesi a rivelarlo.