Ross Butler Noah Centineo

Ross Butler: ‘Così sono diventato amico di Noah Centineo’

3Ross Butler è tra i nuovi protagonisti di Tutte le volte che ho scritto ti amo 2 insieme a Noah Centineo. L’attore svela com’è diventato amico del collega.

L’uscita di Tutte le volte che ho scritto ti amo 2, pubblicato quest’oggi su Netflix, ha sdoganato non solo l’amicizia tra Peter Kavinsky e Trevor Pike, ma anche quella tra Noah Centineo e Ross Butler. I due attori si conoscono da diversi anni, e proprio Ross Butler, in un’intervista dell’ultim’ora, ha spiegato le origini del loro splendido legame.

Entrambi hanno condiviso con i milioni di fan che li seguono sui social l’avventura lavorativa sul set del sequel ispirato ai romanzi di Jenny Han. Tra un momento goliardico e l’altro, è emersa una complicità che si riflette inevitabilmente sullo schermo e che contribuisce a renderli amatissimi dal pubblico.

Se Noah Centineo è noto soprattutto per il ruolo di Peter Kavinsky, Ross Butler è esploso in TV grazie a Tredici. Nella serie, in cui aspetta di tornare a vestire i panni di Zach Dempsey per la quarta e ultima stagione, interpreta un ruolo delicato e complesso. Inizialmente Butler era anche in Riverdale, ma il successo di 13 Reasons Why ha reso incompatibile i due impegni di lavoro. Dovendo fare una scelta, allora, l’attore ha preferito restare su Netflix (e in California) piuttosto che migrare su The CW.

Nel frattempo sosteneva un provino dietro l’altro mantenendosi aperto a qualsiasi altro progetto. E proprio nel dietro le quinte delle maggiori produzioni hollywoodiane pare che Ross Butler abbia conosciuto Noah Centineo.

Ecco infatti che cosa ha raccontato…

Indietro