Ross Butler: ‘Così sono diventato amico di Noah Centineo’

2Ross Butler: “Conosco Noah da molto tempo, e non sono stufo di interpretare adolescenti”

Nel salotto di Variety Ross Butler si è concesso una lunga intervista promozionale di Tutte le volte che ho scritto ti amo 2, svelando quali sono i suoi veri rapporti con Noah Centineo.

Conoscevo Noah già da tempo, per cui sul set ci siamo divertiti davvero tanto. Penso (di conoscerlo, ndr) da circa quattro o cinque anni. Ci siamo imbattuti l’uno nell’altro durante un sacco di audizioni, qualche tempo fa. Ogni volta che ci rivedevamo era un ‘Ehi, ma noi ci conosciamo già, vero?’. Due o tre volte è capitato anche che concorressimo per lo stesso ruolo!.

Tra i ricordi più esilaranti nell’amicizia di Noah Centineo e Ross Butler c’è sicuramente quello in cui, per Halloween 2018, si sono mascherati rispettivamente da Gaston di La bella e la bestia e Wolverine degli X-Men.

Nel resto della sua intervista, Butler ha anche affrontato un argomento inevitabile. Perché continuare a recitare ruoli di un adolescente, quando nel maggio di quest’anno peraltro l’attore compirà trent’anni?

“Non è una cosa di cui mi sono ancora stancato”, ha assicurato replicando così alla provocazione. Continua a mantenermi mentalmente giovane, il che mi piace. Mi piace continuare ad avere quell’energia fresca che è propria della gioventù”.

In attesa di scoprire in quali altri progetti lo vedremo (e se anche in quel caso sarà nei panni di un sedicenne), Ross Butler aspetta di conoscere la data di uscita di Tredici 4, che resta attualmente un mistero anche per il pubblico.