Robin Steve Stranger Things

Maya Hawke su Stranger Things: ‘Tra Robin e Steve doveva andare diversamente’

3La nuova stella di Stranger Things Maya Hawke confessa: “Tra Robin e Steve all’inizio era amore, ma abbiamo cambiato la sceneggiatura”.

Se online impazzano le fan fiction incentrati su Steve e Robin di Stranger Things, un motivo c’è. I due protagonisti della serie Netflix uscita all’inizio di luglio sembravano destinati a stare insieme, almeno per gran parte della stagione. Fino al colpo di scena che nessuno si aspettava, e che ha rivelato le vere inclinazioni sessuali di lei. Robin confessa a Steve di essere gay proprio quando gli eventi parevano averli avvicinati una volta per tutte. E la scena del suo coming out, che è forse la più emotivamente intensa di tutti i nuovi episodi, è stata subito eletta tra le più apprezzate dal pubblico. Specie da coloro che, dimostrando così ottimo acume, avevano intuito come sarebbe andata a finire.

Eppure Maya Hawke, che ha prestato il volo a Robin diventando una delle giovani attrici improvvisamente più richieste per cinema e TV, ha rivelato quali erano i piani iniziali per il suo personaggio. A quanto pare, chi sperava in un lieto fine per la coppia di commessi nella colorata gelateria dello Starcourt non si sbagliava. Almeno all’inizio di Stranger Things 3, l’incontro tra Steve e Robin doveva essere fatale. I due avrebbero dovuto conoscersi, prima odiarsi e poi scoprire di piacersi fino a mettersi insieme. Sarebbe stata la giusta ricompensa per tutti i guai che nel frattempo si sarebbero ritrovati a passare.

Ma qualcosa in corso d’opera ha cambiato forma alla storia, come riferisce proprio l’attrice di Robin…

Indietro