Sarah Jessica Parker Kim Cattrall Sex and the City

Kim Cattrall dice ‘Mai più’ a Sex and the City, e su Sarah Jessica Parker…

L’ex Samantha di Sex and the City Kim Cattrall di nuovo contro Sarah Jessica Parker e il franchise della serie, nella quale dice: “Non tornerò mai più”.

Continua una delle faide più tristi per i fan delle serie TV, vale a dire quella fra Kim Cattrall e Sarah Jessica Parker di Sex and the City. La prima, ex interprete dell’iconica Samantha Jones, ha scritto una nuova pagina della sua crociata contro la collega. Interpellata dalla versione online del Daily Mail, l’attrice sessantaduenne ha dichiarato di aver chiuso con il franchise che pure le ha regalato grande fama. Nell’ipotesi in cui la serie torni al cinema per un terzo e ultimo capitolo della saga, la Cattrall non vi prenderà “mai” parte, ha detto ferma.

Nella vita impari delle lezioni, e la mia lezione è che bisogna lavorare con delle brave persone e provare a divertirsi”, ha dichiarato candidamente. Così facendo però ha anche lasciato intendere che Sarah Jessica Parker non rientri in quella categoria. La cinquantaquattrenne ora volto di punta di Divorce sarebbe rea di aver sempre avuto un salario maggiore di tutte le altre protagoniste. Come svelò infatti qualche tempo fa Michael Patrick King, uno tra i produttori e gli autori più importanti dello show di HBO, la Cattrall non ha mai digerito il fatto d’essere pagata meno della Parker.

Tutti i retroscena della faida tra Kim Cattrall e Sarah Jessica Parker

Ma se Sarah Jessica Parker ha sempre avuto uno stipendio più alto di Kim Cattrall è stato anzitutto per il merito di recitare e produrre lo show. In secondo luogo, il suo era senz’altro il nome più forte del cast nonché l’unico ad essere realmente conosciuto tra grande e piccolo schermo.

Cynthia Nixon (Miranda) poteva vantare un curriculum unicamente teatrale, mentre Kristin Davis (Charlotte) usciva da un periodo nero della sua vita e non era mai stata scrittura per ruoli rilevanti.

La Cattrall aveva sì una carriera cinematografica alle spalle, ma nessun film per cui poter rivendicare un salario equivalente alla Parker. E benché le cifre percepite da tutte le attrici fossero negli anni vertiginosamente aumentate, sembra che alla Cattrall non bastasse alcun aumento, sapendo che la Parker avrebbe sempre guadagnato qualcosa in più.

Kim Cattrall: la morte del fratello e lo sfogo contro la collega di Sex and the City

All’epoca della morte del fratello, Sarah Jessica espresse pubblicamente il suo cordoglio verso la collega. Ma Kim ruppe il luttuoso silenzio solo per respingere qualsiasi tentativo di avvicinamento nei suoi confronti. Su Instagram lasciò scritte parole durissime:

Non ho bisogno del tuo amore o del tuo sostegno, Sarah Jessica Parker. Mia mamma oggi mi ha chiesto ‘Quand’è che quella Sarah Jessica Parker, quell’ipocrita, ti lascerà stare?’. Il tuo continuo tentativo di metterti in contatto con me è un doloroso ricordo di quanto crudele tu fossi allora e lo sia adesso. Lasciamo essere DAVVERO chiara (se mai non lo sia già stata). Non sei la mia famiglia. Non sei una mia amica. Perciò scrivo per dirti un’ultima volta che devi smetterla di sfruttare la nostra tragedia per ricostruire il tuo personaggio della ‘brava ragazza’”.

Dopo quello sfogo, la Parker si giustificò dicendo di aver fatto quel che si sentiva di fare nonostante tutto, in ragione di una lunga e comune esperienza professionale.

Nel frattempo l’attrice rispondeva anche alle richieste del pubblico sulla realizzazione di un terzo capitolo cinematografico di Sex and the City. Ma se Samantha non ci sarà, non torneranno neppure Carrie, Charlotte e Miranda.