Jeffrey Tambor di Transparent - molestie sessuali

Uno sguardo sulla vicenda Jeffrey Tambor di Transparent e il futuro della serie

L’attore Jeffrey Tambor di Transparent è stato accusato di molestie sessuali, mettendo così a rischio la sua permanenza nella serie di Amazon.

Il turbinio di polemiche intorno alle molestie sessuali subite ora nel passato ora nel presente della produzione televisiva statunitense ha coinvolto anche Amazon. La piattaforma del celebre servizio di e-commerce, già provata da una programmazione tutt’altro che esaltante, è dovuta correre immediatamente ai ripari dopo le segnalazioni di un’ex dipendente di Jeffrey Tambor di Transparent. Il premiato protagonista di uno dei (pochi) gioiellini di Amazon Prime Video è stato infatti accusato di molestie sessuali. A scagliare la pietra contro di lui è stata la sua assistente, Van Barnes.

Le accuse di quest’ultima sono state rese se possibile ancor più gravi e incriminanti da una co-star della serie. Trace Lysette, transessuale che interpreta Shea, ha definito Jeffrey Tambor di Transparent un personaggio tossico all’interno del cast. L’attore si sarebbe in più occasioni rivolto a lei con commenti piuttosto espliciti sulla sua vistosa forma fisica. Tra una ripresa e l’altra di una delle loro scene, poi, l’avrebbe immobilizzata ad una parete simulando un amplesso.

Certe deplorevoli rievocazioni sono state diffuse online dall’attrice stessa, che probabilmente memore del destino spettato ad un’altra serie di successo, House of Cards, a seguito di analoghe circostanze, ha rivolto un appello alla produzione e ad Amazon. Nelle intenzioni del network – ha dichiarato la Lysette sui social – dovrebbe esserci quella di salvaguardare un prodotto come Transparent. La serie rappresenta infatti una delle pochissime opportunità di dar voce alla comunità transessuale. Dovrebbe insomma proseguire, ma senza il suo protagonista.

Jeffrey Tambor di Transparent fra le presunte molestie e la minaccia del licenziamento

Jeffrey Tambor di Transparent rischia a questo punto l’estromissione dalla quinta stagione dello show, alla quale la nuova showrunner e il gruppo di autori sta già lavorando. Mentre la quarta stagione deve essere ancora pubblicata sulla piattaforma nella sua versione italiana, il pubblico vede sfumare l’opportunità di ritrovare Maura Pfefferman in un prossimo futuro. Secondo alcune fonti interne alla serie e riportate da Variety, infatti, nonostante Amazon abbia dichiarato di dover ancora accertarsi dei presunti avvenimenti, si starebbe già concretamente pensando all’allontanamento di Tambor.

Eppure ci si domanda come sia possibile l’ulteriore prosecuzione di una serie che trovava la sua ragion d’essere proprio nel percorso di transizione e nella centralità familiare di Maura-Tambor. In questo modo forse non si verrà meno ai legittimi interessi della comunità transessuale all’interno dello show. Certamente però si tradiranno le altrettanto preziose aspettative e i sinceri motivi di attaccamento degli spettatori.

Newsletter di Ciak Generation

Nessun Articolo da visualizzare