Matt Bomer - Christina Ricci - The Last Tycoon - Z: The Beginning of Everything - Zelda Fitzgerald - Amazon - Game of Thrones

Matt Bomer e Christina Ricci fuori da Amazon, che cerca il suo Game of Thrones

Amazon cancella gli show con protagonisti Christina Ricci e Matt Bomer, affermando di voler tirare la cinghia nell’attesa di trovare il suo Game of Thrones.

A volte non bastano ottime performance e una ricerca quasi maniacale dei dettagli, per fare di uno show un successo proficuo e soddisfacente. Amazon ha infatti deciso di cancellare The Last Tycoon con Matt Bomer dopo solo una stagione, a causa degli onerosi costi di produzione e – ma non dichiaratamente – di uno scarno riscontro da parte del pubblico. Alla serie, ispirata al romanzo incompiuto di F. Scott Fitzgerald, va riconosciuto il merito di aver ricostruito con estrema cura l’epoca carica di fermento in cui era ambientata, nonostante alla scrittura mancasse proprio un’identica quantità di stimoli.

Lo stesso dicasi di Z: the Beginning of Everyhting, imperniato invece sugli esordi della signora Fitzgerald, che aveva il volto emozionato di Christina Ricci. Anche l’attrice, come il collega lasciatosi portar via dalla famiglia ben più fortunata di Ryan Murphy, dovrà a questo punto rinnovare la ricerca per un suo nuovo successo televisivo. Ma sia Bomer che la Ricci non devono farsi una colpa dei loro apparenti fallimenti, giacché le ragioni principali della decisione di chiudere i due show vanno ricercate in una brusca inversione di tendenza della piattaforma di streaming, che dopo aver dato fiducia a simili progetti o ad autori del calibro di Woody Allen sembra voler dire basta ai raffinati prodotti di nicchia.

La guerra di Amazon: vuole un nuovo Game of Thrones

L’intenzione è infatti quella di votarsi al risparmio, e di stringere letteralmente la cinghia almeno sinché alla porta del colosso internazionale di e-commerce non si presenterà qualcuno con un’idea non dissimile da perle di diamante della concorrenza come Game of Thrones. Tramite un’intervista rilasciata a Variety, il capo degli Amazon Studios ha chiaramente lasciato intendere di aspettarsi “grandi show che siano capaci di fare la più significativa differenza in giro per il mondo”.

Ed ora che Game of Thrones si avvia verso l’ultima stagione e la HBO già comincia a pensare a come rimpiazzarlo (con Westworld?), la stagione della caccia per un nuovo primato è stata ufficialmente aperta da Amazon.