Naya Rivera Glee creatori fondo figlio

I creatori di Glee commemorano Naya Rivera con un ultimo regalo speciale

Ryan Murphy, Brad Falchuk e Ian Brennan, creatori di Glee, rilasciano un lungo messaggio di cordoglio per la morte di Naya Rivera e pensano a un fondo per il figlio.

La morte di Naya Rivera, confermata nella giornata di ieri dalle autorità ufficiali attraverso una conferenza stampa, non ha lasciato in silenzio nessuno.

Colleghi e star che hanno avuto la fortuna di lavorare con l’attrice di Glee hanno speso anche solo una parola in suo ricordo. Parte del cast della serie con cui la Rivera ha conquistato la notorietà del grande pubblico ne ha omaggiata la memoria presentandosi sulle rive del maledetto Lago Piru. I familiari hanno pregato perché il corpo riemergesse da quelle acque che l’hanno voracemente inghiottita. L’ex marito le ha dichiarato un’ultima volta il suo amore senza fine, e lo sceriffo l’ha dipinta come una madre coraggio che si è sacrificata per il figlio.

Ora sono i creatori di Glee, che per la serie trasmessa su FOX dal 2009 al 2015 l’hanno voluta e messa alla prova nel suo lavoro, ad esporsi sull’accaduto. La lunga lettera, che porta la firma di Ryan Murphy, Bryan Falchuk e Ian Brennan, si sofferma sulla magnanimità di Naya Rivera. Ma non solo, perché annuncia l’istituzione di un fondo universitario destinato al piccolo Josey, il figlio di quattro anni che l’attrice avrebbe sottratto al rischio di annegamento senza avere per sé la forza di fare lo stesso.

La lettera dei creatori di Glee per Naya Rivera

“Siamo devastati dalla perdita della nostra amica Naya Rivera. Naya non era un’attrice ricorrente quando l’abbiamo provinata per Glee. Non aveva che qualche battuta nel pilot. Ma non ci è voluto più di un episodio o due perché realizzassimo che avevamo avuto la fortuna di trovare una delle artiste più talentuose e speciali con cui avessimo mai avuto il piacere di lavorare.

Naya sapeva recitare, danzare, cantare (e come cantava!). Sapeva fare una battuta tanto quanto commuoverti con una scena. Riusciva con facilità a passare dall’apparire spaventosa all’essere profondamente fragile. Era un piacere scrivere per lei, dirigerla e starle intorno. Naya è protagonista di alcune delle performance musicali di Glee più indimenticabili, ma la sua più grande eredità è forse l’umore e l’umanità che ha dato alla relazione tra Santana e la sua migliore amica e alla fine fidanzata-moglie Brittany.

Era una delle prime volte che un rapporto tra adolescenti apertamente lesbiche si vedeva su una rete televisiva, e Naya comprese ciò che le ‘Brittana’ significassero per molte giovani donne che si sentivano rappresentate per la prima volta in TV…”

La lettera prosegue tratteggiando Naya Rivera come una vera professionista del proprio lavoro.

Il ritratto di Naya e un fondo per il piccolo Josey

“Il suo talento combinava umiltà e una fiducia senza fine come solo raramente accade. Naya era una vera professionista. Sempre puntuale, sapeva sempre le proprie battute… non smetteva mai di far ridere tutti sul set. Era una persona accogliente e premurosa, e orgogliosamente protettiva verso il resto del cast. Ma era anche dura ed esigente, divertente, gentile, generosa. Durante gli anni che abbiamo trascorso girando Glee ci sono stati alti e bassi. Non siamo sempre andati d’accordo, abbiamo litigato, abbiamo fatto pace, e poi abbiamo litigato ancora e rifatto nuovamente pace. Il tipo di cose che accadono in una famiglia. Naya era più di una semplice attrice del nostro show. Era nostra amica”.

Infine, gli autori di Glee dichiarano di volersi spendere ancora una volta a sostegno della famiglia di Naya Rivera istituendo un fondo per il figlio dell’attrice.

“Il nostro affetto va alla sua famiglia, specialmente sua mamma Yolanda che era una parte importante della famiglia di Glee, e a suo figlio Josey. Noi tre ci stiamo mobilitando per creare un fondo per il college destinato a quel figlio bellissimo a cui Naya ha voluto bene più d’ogni altra cosa al mondo”.