ascolti tv 17-23 novembre

Ascolti tv 17-23 novembre – i finali di metà stagione

Ascolti tv 17-23 novembre – i risultati dei “fall finale” delle principali serie tv, che vanno in pausa e tornano il prossimo anno

Ascolti tv 17-23 novembre – La stagione televisiva inizia il primo stop stagionale! Le principali serie tv si fermano per le festività americane (che iniziano la prossima settimana con il Thanksgiving Day) e danno appuntamento al 2020.

Pausa che toccherà anche agli show The CW, che torneranno però regolarmente in onda tra due settimane. La serie più vista resta comunque The Flash, con il suo milione e 290 mila persone (rat. 0.5). A seguire, Batwoman resiste con un ascolto medio di un milione di telespettatori, mentre Supergirl è a quota 790 mila.

Riverdale (con un nuovo ricordo di Luke Perry) ed Arrow pareggiano: entrambi sono a quota 740 mila individui e con un rating dello 0.2. Legacies, con il ritorno di Freya Mikaelson, è stato visto da 860 mila persone.

Queste invece le 10 serie più viste della settimana

10) The Conners

La Top 10 si apre con The Conners.

Lo spinoff di Roseanne tornerà in tv anche il prossimo martedì, fermandosi poi la settimana successiva per la pausa invernale.

Intanto il settimo episodio della seconda stagione ha fatto sorridere una media di 5 milioni e 680 mila persone, pari ad un rating dell’1.0.

9) The Neighborhood

Saliamo di una posizione e troviamo un’altra sitcom molto amata dal pubblico americano.

Stiamo parlando di The Neighborhood, quest’anno giunto alla sua seconda stagione.

La puntata numero 8 ha divertito circa 6 milioni e 490 mila persone, pari ad un rating dell’1.0.

Ascolti tv 17-23 novembre – ottavo posto per Young Sheldon

La comedy più vista d’America resta ancora una volta Young Sheldon.

Lo spinoff di The Big Bang Theory andrà in pausa per due settimane prima del suo fall finale.

L’ottavo episodio della terza stagione ha conquistato circa 8 milioni e 380 mila persone, con un rating dell’1.0.

7) NCIS

Non è ancora il momento di andare in pausa per NCIS.

Il procedurale americano tornerà ancora per qualche settimana prima di congedarsi con il suo pubblico e tornare nel 2020.

Intanto l’ottavo episodio della diciassettesima stagione ha ottenuto un ascolto medio di circa 11 milioni e 120 mila persone (rating 1.1).

6) The Walking Dead

Non si ferma nemmeno The Walking Dead.

Il settimo episodio della decima stagione è stato visto da 3 milioni e 310 mila persone.

Il rating è dell’1.1.

5) Chicago P.D.

Approdiamo in Top 5.

Fall finale per Chicago P.D., primo spinoff di Chicago Fire, che tornerà nel 2020 con le nuove puntate.

Il nono episodio della settima stagione ha tenuto incollati davanti alla tv una media di 6 milioni e 880 mila persone, pari ad un rating dell’1.1.

Ascolti tv 17-23 novembre – quarto posto per Chicago Fire

Restiamo in casa NBC con Chicago Fire al quarto posto.

Come i suoi due spinoff, anche la serie originale sui pompieri più amati della tv si ferma per tornare il prossimo anno con i nuovi episodi.

Intanto la nona puntata dell’ottava stagione cresce di circa un milione di telespettatori ed arriva a circa 8 milioni e 360 mila persone. Il rating è dell’1.2.

3) Chicago Med

Approdiamo in Top 3 dove troviamo Chicago Med.

Un milione di telespettatori tondi tondi in più per il medical drama NBC, che tornerà il prossimo anno con la seconda metà di stagione.

8 milioni e 430 mila erano gli americani che lo scorso mercoledì hanno assistito al fall finale (rat. 1.2).

2) Grey’s Anatomy

Va in pausa anche Grey’s Anatomy, che conquista una nuova medaglia d’argento.

Il nono episodio della sedicesima stagione, con una buona notizia riguardante la sua protagonista Meredith, raccoglie davanti alla tv circa 6 milioni e 400 mila persone, con un rating dell’1.4.

Le nuove puntate della serie torneranno sulla ABC a partire dal 23 gennaio 2020.

1) This is us

Midseason finale al vertice per This is us.

Si chiude momentaneamente il sipario sul drama NBC, che tornerà in onda a partire dal 14 gennaio.

Il nono episodio della quarta stagione è stato seguito da 7 milioni e 300 mila persone, pari ad un rating dell’1.5.