TREDICI 2 Katherine Langford

TREDICI 2, Katherine Langford non sapeva di dover dire addio ad Hannah

4Si racconta dopo la pubblicazione di TREDICI 2 Katherine Langford, che ha saputo di dover salutare per sempre Hannah Baker solo leggendo il copione. Cosa resterà ora del suo personaggio?

La seconda stagione di 13 Reasons Why, pubblicata interamente su Netflix il 18 maggio scorso, è tornata a scioccare il pubblico. Non solo per il torvo e agghiacciante finale, nel quale si può assistere ad immagini tanto crude quanto la scena del suicidio di Hannah. Ma soprattutto per certe rivelazioni sulla vita della Baker, che con il solo ascolto delle cassette lasciate in eredità dalla giovane non avevamo conosciuto. Per TREDICI 2 Katherine Langford, interprete di Hannah, ha dovuto prepararsi molto diversamente dal passato. Se infatti nella prima stagione l’attrice ha dato un volto e un’attitudine peculiare al proprio personaggio, nei nuovi episodi è stata invece riflesso della mente di Clay.

Di conseguenza l’attrice ha detto di aver dovuto rivedere Hannah Baker per come l’avevamo conosciuta, adeguandosi ai contorni dei ricordi di altri. Sì, perché oltre ad essere immaginata da Clay, diversi eventi della sua vita vengono rievocati da chi l’ha conosciuta, tradita e insultata, ma persino amata.

Data tale impostazione di TREDICI 2 Katherine Langford ha spiegato che il vero addio ad Hannah è avvenuto nella prima stagione. Ciononostante, l’attrice ha confessato di aver scoperto di doverla salutare solo leggendo la sceneggiatura.

Queste le sue dichiarazioni…

Indietro