timothée chalamet risponde accuse armie hammer

Timothée Chalamet parla delle accuse di Armie Hammer

Timothée Chalamet ha parlato per la prima volta delle accuse di Armie Hammer durante un'intervista, evitando di rispondere direttamente

1Timothée Chalamet affronta per la prima volta la situazione Armie Hammer

Timothée Chalamet ha affrontato le accuse di aggressione sessuale contro il co-protagonista di Chiamami col tuo nome Armie Hammer. Interrogato riguardo al collega in una nuova intervista con TIME, l’attore ha rilasciato i suoi primi commenti sullo scandalo che ha monopolizzato la stampa internazionale, dando una breve risposta.

“Capisco perfettamente il motivo per cui me lo stai chiedendo, ma è una domanda degna di una conversazione più ampia e non voglio darti una risposta parziale”.

Armie Hammer è stato accusato di aggressione sessuale a marzo 2021. In un primo momento l’attore ha negato con forza le accuse contro di lui, ma la sua carriera ha dovuto affrontare una ricaduta irreparabile. Sulla scia della tempesta sui social media, Armie Hammer è stato licenziato da progetti quali una commedia romantica con Jennifer Lopez e una serie Paramount+ sulla realizzazione de Il Padrino. Inoltre è stato abbandonato dalla sua agenzia, WME.

Timothée Chalamet e Armie Hammer hanno recitato nel film del 2017 Chiamami col tuo nome, che ha aperto al giovane attore le porte verso il futuro. Da tempo si parla di un sequel, che sarebbe in sviluppo, ma il regista Luca Guadagnino sembra non aver mai scritto una sceneggiatura e, dopo le accuse di Hammer, il progetto sembra stato abbandonato.

L’accusa di violenze e abuso fisico contro Hammer proveniva da una donna di nome Effie, che ha portato all’attenzione dei media alcune chat Instagram con l’attore. Altre donne si sono poi schierate, parlando delle proprie esperienze con Armie Hammer. Effie ha parlato anche di fantasie cannibalistiche e di violenze psicologiche.

Leggi anche: Roe e il segreto di Overville, tutto sul primo romanzo di Daninseries

Le ripetute testimonianze hanno portato a un’indagine da parte del dipartimento di polizia di Los Angeles. Nel frattempo Hammer è rimasto nelle Isole Cayman, fin quando non ha deciso di affrontare i suoi problemi e di iniziare un percorso di riabilitazione. Il ricovero è iniziato il 31 maggio, con il pieno supporto di Elizabeth Chambers e della famiglia.

Ma parliamo della carriera futura di Timothée Chalamet.

Indietro

Newsletter di Ciak Generation

Nessun Articolo da visualizzare