Stranger Things 2 - Steve - Bob - Undici

Stranger Things 2 | 10 Curiosità su cast, Bob, Undici, Steve e tanto altro

Che lacca usa davvero Steve? Com’è stato concepito il personaggio di Bob? E il bacio tra Undici e Mike? Questo ed altre curiosità su Stranger Things 2!

Dopo il binge-watching di questi giorni, i fan che hanno apprezzato Stranger Things 2 ne vorrebbero di più. Nell’impossibilità di poter fruire di nuovi episodi della stagione, vi proponiamo alcune curiosità sulla sua realizzazione e del dietro le quinte, che appagheranno un po’ di più la vostra sete. Da alcune interviste ai Duffer Brothers e agli attori del cast di Stranger Things 2, abbiamo raccolto per voi alcuni imperdibili dettagli sul secondo capitolo della saga nostalgica più amata dai telespettatori di Netflix. Buona lettura!

1. La scena più difficile

Risultati immagini per stranger things 2 kisses

Una delle scene più complicate da girare per i piccoli attori di Lucas, Will, Mike, Max e Undici è stata sicuramente quella finale, in cui durante il ballo scolastico ognuno dei bambini afferra la propria compagna e la bacia. Nel copione originale, infatti, il romantico momento dei baci non era stato inserito. Gli attori hanno scoperto di dover baciare il collega il giorno stesso delle registrazioni.

2. I pantaloni più stretti del mondo

Risultati immagini per steve stranger things 2

In molti si sono accorti di quanto fossero attillati i jeans di Steve Harrington. Joe Kerry, interprete del personaggio, ha dichiarato a Vulture di non aver mai indossato pantaloni così stretti. Gli sembrava di essere Bruce Springsteen o Dennis Quaid, nonostante anche nella vita sia abituato a portare indumenti del genere, ma di una stoffa molto più adattabile alle forme del corpo.

3. Undici era più vicina di quanto si pensi

Immagine correlata

Molti fan della serie hanno lamentato che quest’anno il personaggio di Undici sia stato estromesso dalla complicità con gli altri bambini. Eppure, sul set di Stranger Things 2 le cose non sono andate proprio così. Millie Bobby Brown, infatti, trascorreva la maggior parte del tempo con i colleghi… ma sui banchi di scuola! I bambini che recitino in uno show o in un film, infatti, devono alternare ogni giorno le ore di studio a quelle di lavoro. E in classe ne succedevano delle belle!

4. Un personaggio scomodo

Linnea Berthelsen è la nuova arrivata nel cast. Il suo ruolo, quello della complicata e astiosa Kali, non è stato facile da interpretare. Lontano dal carattere e dalla personalità dell’attrice, la Berthelsen ha avuto qualche difficoltà ad affezionarcisi, ed ha impiegato molto tempo prima di trovarvi anche qualcosa di piacevole.

5. Meglio improvvisare

Duffer Brothers - Stranger Things 2

Diversamente da altri show, in cui gli autori sono gelosi delle parole che hanno pensato per i personaggi, nel mondo dei fratelli Duffer non funziona affatto così. Sia gli attori più piccoli che quelli adolescenti hanno infatti spiegato che i creatori della serie hanno sempre preferito l’improvvisazione alle catene della scrittura. Ogni giorno sul set era una sorpresa, e molte scene sono state ripensate proprio nel momento in cui venivano preparate. I Duffer Brothers sono stati anche lodati per la loro estrema capacità di mettere a proprio agio ciascun interprete.

6. Una morte insopportabile

Risultati immagini per bob newby stranger things

La morte del personaggio di Bob, come hanno raccontato di Duffer, era stata concepita per avvenire almeno nel quarto episodio. Bob infatti doveva essere soltanto il fidanzato goffo e noioso di Joyce. Il lavoro fatto da Sean Astin sul personaggio, invece, aveva talmente impressionato i registi da modificare in corsa il suo coinvolgimento nella storia. La sequenza della sua morte è stata una delle più belle, ed era ispirata un po’ ad Alien e un po’ a Jurassic Park.

7. Dietro la scena più emozionante

Risultati immagini per eleven stranger things 2

Ogni giorno, i piccoli attori hanno dei limiti orari da rispettare, e oltre i quali non possono più lavorare. Quando Millie Bobby Brown (Undici) avrebbe dovuto girare la sua scena più emozionante, cioè quella in cui ricompariva alla porta di casa di Will, i colleghi non potevano più stare sul set. Per non aggiungere un giorno di lavoro in più, l’attrice ha deciso di registrare la sua scena da sola, fingendo naturalmente di vedere davanti a sé i compagni. Per concentrarsi emotivamente e rendere il tutto più realistico, si è fatta aiutare con degli schermi che riproducevano le loro immagini davanti a lei.

8. Il segreto dei capelli di Steve

Un post condiviso da Joe Keery (@uncle_jezzy) in data:

Nonostante riveli a Dustin di usare una lacca specifica, quella cioè sponsorizzata negli anni Ottanta da Farrah Fawcett, la produzione non è riuscita a reperirla veramente. Quella che si intravede nello show, dunque, è soltanto una sua riproduzione fedele. In realtà, gli indomabili capelli di Joe Kerry sono tenuti su dalla moderna Kevin Murphy Night Rider.

9. Il primo bacio

Per tutti i piccoli attori, i baci scambiatisi sul set erano i primi della loro vita. Il loro nervosismo per aver scoperto all’ultimo momento di dover interpretare quel particolare momento della scena del ballo, però, è stato superato pensando alla delusione dei fan se nessuno di loro si fosse baciato!

10. #JusticeforBob

Risultati immagini per bob joyce stranger things 2

Winona Ryder era riuscita a legare talmente tanto con il collega Sean Astin, da provare un affetto incondizionato per il personaggio di Bob. L’attrice è stata allora la prima vera sostenitrice dell’hashtag #JusticeforBob, che alla fine di Stranger Things 2 ha ricalcato il #JusticeforBarb dell’anno scorso. Dopo aver girato la sequenza della morte di Bob, infatti, la Ryder ha sfoggiato un cartello sul quale campeggiava quella scritta e ha protestato contro la decisione degli autori.