Sarah Paulson: com’è nato il sodalizio con Ryan Murphy prima di AHS

Sarah Paulson è diventata negli anni una delle muse di Ryan Murphy, ma com’è nato il loro sodalizio prima di American Horror Story?

Soprattutto ultimamente, c’è stato chi, non senza un velo di polemica, non ha potuto fare a meno di notare l’esponenziale importanza acquisita da Sarah Paulson all’interno della serie principe creata da Ryan Murphy, American Horror Story. La Paulson infatti, entrata in punta di piedi nella prima stagione con il ruolo della sensitiva Billie Dean Howard, ha conquistato il privilegio di vestire i panni della protagonista in Asylum e Coven, per poi doverlo mettere temporaneamente da parte nelle due successive stagioni a causa di altri impegni collaterali, e infine recuperarlo nell’ultima andata in onda, Roanoke, dove l’abbiamo vista interpretare per la prima volta nella storia della serie tre personaggi diversi: dalla versione di Shelby nel documentario My Roanoke Nightmare all’attrice Audrey Tindall, fino – ancora una volta dopo Asylum – alla giornalista Lana Winters. Pare dunque innegabile che Ryan Murphy riponga sempre nella Paulson le maggiori aspettative per la riuscita di ciascuna stagione. Ma da quando, e per quale ragione, i due hanno stretto un così solido connubio?

CiakGeneration © riproduzione riservata.