Ryan Guzman

Ryan Guzman al centro della polemica antirazzista

3Ryan Guzman difende la fidanzata per alcuni suoi vecchi tweet dal linguaggio razzista, ma inciampa in una gaffe dietro l’altra e i colleghi lo bacchettano.

Ryan Guzman, attore e ballerino esploso dopo Pretty Little Liars e oggi tra i protagonisti del fortunato 9-1-1, è rimasto invischiato nelle polemiche antirazziste che stanno travolgendo gli Stati Uniti.

In un momento di grande fervore mediatico seguito alla tragica morte di George Floyd, i follower dell’attore hanno riesumato certi vecchi tweet della fidanzata. I cinguettii in questione risalgono al lontano 2011. Al loro interno, l’attrice Chrysti Ane usava ripetutamente il più comune insulto verso le persone di colore. E se in tempi normali una cosa del genere si perdona a stento, figuriamoci in un frangente storico come quello che stiamo vivendo…

Accusata insomma di mentalità razzista, la Ane ha potuto tuttavia beneficiare della strenua difesa del compagno, che è praticamente arrivato a compromettersi agli occhi di fan e colleghi. Replicando infatti a chi gli chiedeva conto delle parole della fidanzata durante una diretta Instagram trasmessa domenica scorsa, Ryan Guzman ha così argomentato:

“Ho un sacco di amici – neri, bianchi, asiatici, indiani, qualunque cosa siano, coreani… – e facciamo battute sulla razza di ognuno di noi in ogni occasione. Ci insultiamo ogni volta. Non ci rode per niente il c***, perché ci conosciamo come persone e ognuno di noi sa chi è l’altro. Sappiamo che non stiamo provando a ferirci l’un l’altro.

Perciò, dove volete arrivare? State provando a dimostrare che qualcuno che non è razzista in realtà lo sia? Nah… Non avete un simile potere. Non c’è alcuna energia razzista che provenga dalla mia famiglia”.

Ma vediamo come hanno reagito i componenti del cast di 9-1-1 alle dichiarazioni di Ryan Guzman.

Indietro