Penn Badgley You Gossip Girl

Penn Badgley su affinità e differenze dei suoi stalker in You e Gossip Girl

Dan Humphrey o Joe Goldberg? Penn Badgley riflette sui suoi personaggi di You e Gossip Girl, tra somiglianze e differenze.

Tornato in auge grazie alla serie di Lifetime poi scippata al network da Netflix, Penn Badgley è di nuovo protagonista dei tabloid. Il vecchio Dan Humphrey di Gossip Girl avrebbe seriamente rischiato l’oblio, se non fosse stato per il Joe Goldberg di You. Indossando di nuovo i panni dello stalker l’attore si è forse re-ingabbiato nello stesso personaggio, ma ha senz’altro recuperato il suo pubblico rinfrescando inoltre la propria carriera. Durante una chiacchierata con People, Penn Badgley ha affrontato le polemiche sulle numerose affinità tra i protagonisti di You e Gossip Girl. Per esempio, se ne era accorto?

“Sì, ci ho pensato. Io in qualche modo, come tendo sempre a fare, sottovaluto l’importanza che gli altri danno a ciò, e adoro fare quei collegamenti,… È buffo perché credo seriamente che nella prima scena (di You, ndr) Joe sia praticamente identico a Dan“.

Lasciando poi perdere Dan Humphrey e Gossip Girl, Penn Badgley si è dilungato sul ruolo di Joe in You. Inizialmente non gli è stato facile accettare di interpretarlo, e ci sono voluti parecchi colloqui con i creatori dello show – da Greg Berlanti a Sera Gamble – per convincersene.

Penn Badgley e le difficoltà d’interpretare lo stalker di You

In particolare, Penn Badgley riteneva che non si sarebbe sentito a suo agio nei panni di un pervertito tanto ossessivo. Furono però le parole degli autori a persuaderlo che avrebbe trovato la chiave giusta per impersonarlo. E così d’altronde è stato, perché l’ex Gossip Girl è riuscito a dare forza e spessore al protagonista, a tal punto che Netflix ha rinnovato la serie prima ancora della sua messa in onda.

C’è però un dettaglio alquanto inquietante che l’attore ha riferito sempre a proposito della costruzione del suo personaggio. Parrebbe infatti che dai membri della troupe o dal gruppo di autori Penn Badgley abbia ricevuto diversi ammonimenti a rendere Joe meno inquietante di quanto facesse. Su questo punto, tuttavia, Badgley non ha voluto sacrificare la sua libertà creativa per non aggravare certe sue preoccupazioni:

“Continuavo a ricevere il consiglio di apparire meno inquietante, e ricordo che tra me e me pensai di mostrarmi irremovibile sul set, dicendo ‘Che cosa stiamo facendo? Se non diciamo le cose come stanno veramente, che tipo di messaggi confusi invieremo al nostro spettatore, e specialmente ai più giovani?”.

Anche per queste ragioni, pur dichiarandosi entusiasta di tornare a girare, Badgley non ha nascosto di nutrire qualche riserva sulla seconda stagione di You.

Penn Badgley e le riserve sulla seconda stagione di You

Riflettendo sui pericoli cui un ruolo simile può provocare seguendo un registro talvolta ironico e soprattutto trascinando il suo racconto troppo a lungo, Penn Badgley sottolinea:

“La mia più grande preoccupazione su questo progetto, ad essere onesti, è che se nel rendere Joe più gradevole, cosa che penso sia il fine ultimo, non rischiamo di allontanare quel che realmente è, vale a dire un disgustoso essere umano?”

E con questo interrogativo pendente, vi lasciamo anche noi.

(FONTE: People)

CiakGeneration © riproduzione riservata.