Jason Momoa Game of Thrones finale Khal drogo

Anche Jason Momoa ce l’ha con il finale di Game of Thrones: ecco perché

3Jason Momoa, a Westeros Khal Drogo, furioso con Jon Snow e il finale della stagione 8 di Game of Thrones: ecco per quali motivi.

Jason Momoa, il mastodontico Khal Drogo della prima stagione di Game of Thrones, è rimasto nel cuore degli spettatori ma anche dei colleghi sul set. Dopo aver partecipato infatti alla serie nel 2011, ha continuato ad affacciarvisi durante le riprese, per salutare gli amici o andare a caccia di qualche spoiler.

Per questa ragione, come più di 20 milioni di Americani e non solo, non si è perso una puntata delle successive stagioni del Trono di Spade e non poteva naturalmente perdersi il finale. Peccato però che in occasione della messa in onda, che ha seguito in diretta regalando agli utenti di Instagram una live sulle sue reazioni, Momoa sia rimasto sbalordito e deluso.

“Fan*** tutto, sta per finire!”, ha esclamato per l’eccitazione di vedere un’ultima volta la sigla e i titoli di testa. “Khaleesi, ti amo” ha sussurrato poco prima dell’inizio. Emilia (Clarke, ndr), I love you” continuava, “Mi dispiace tanto non essere stato lì per te”. Insomma, un vero e proprio omaggio ai fan più affezionati alla storia d’amore fra il Dothraki e la regina dei draghi.

Il susseguirsi delle vicende sullo schermo ha poi finalmente coinvolto Jason Momoa, a tal punto che per qualche minuto gli utenti lo hanno visto preso e silenzioso. Ma appena Jon Snow si è pericolosamente avvicinato a Daenerys finendo per pugnalarla a morte, l’attore trentanovenne è esploso in un’incontenibile quantità di imprecazioni.

Infine, ha espresso tutto il suo disappunto verso Jon Snow e l’esito della sua storia…

Indietro
CiakGeneration © riproduzione riservata.