Social generation

HTGAWM: Rai Due censura i Coliver, Jack Falahee indignato su Twitter

Serena Bernazzi | 9 Luglio 2016

How to Get Away with a Murder Le regole del delitto perfetto Shondaland

Ieri sera How to Get Away With Murder è arrivato in tv per la prima volta in chiaro.Rai Due ha […]

Ieri sera How to Get Away With Murder è arrivato in tv per la prima volta in chiaro.
Rai Due ha trasmesso i primi tre episodi della prima stagione ma con qualche "piccolo" taglio.
Nell’episodio 1×02, intitolato "It’s All Her Fault", assistiamo – o per meglio dire avremmo dovuto assistere – ad alcune scene di sesso tra Connor e Oliver.


I Coliver sono una delle coppie più amate dello show e dell’intero universo di Shondaland e perciò i fan che ieri sera hanno approfittato della messa in onda per fare un rewatch, hanno subito notato che mancava qualcosa.
Come accade in queste occasioni, #HTGAWM è diventato trend topic su Twitter, una vera e propria rivolta che è arrivata fino a Jack Falahee (l’attore che interpreta Connor Walsh) e Pete Nowalk (creatore dello show).

Ecco i tweet dei fan e nella prossima pagina quelli dell’attore e del produttore.

Ed ecco come hanno reagito
Jack Falahee e
Pete Nowalk:


Viola Davis

Cinema e Celebrity

Viola Davis: ‘Mi chiamano la Meryl Streep nera, ma nei fatti non me lo riconoscono’

Niccolo Maggesi | 2 Luglio 2020

How to Get Away with a Murder

L’attrice di How to Get Away with Murder e premio Oscar Viola Davis riconosce: “Mi chiamano la Meryl Streep nera […]

L’attrice di How to Get Away with Murder e premio Oscar Viola Davis riconosce: “Mi chiamano la Meryl Streep nera ma a conti fatti valgo molto meno”.

Stanno facendo molto discutere le ultime parole rilasciate da Viola Davis nel corso di un’intervista a Women in the World. L’attrice protagonista di sei stagioni di How to Get Away with a Murder e premio Oscar nel 2017 per Barriere si è esposta in merito ai presunti favoritismi dei bianchi nel mercato cine-televisivo.

Parlando della sua pluripremiata carriera sul piccolo e sul grande schermo, nonché dei costanti tributi di stima che riceve da destra e da manca, Viola Davis ha denunciato che ciononostante il settore continua a valutarla o a retribuirla molto meno di quanto faccia a parole.

“Ho vinto l’Oscar, ho vinto l’Emmy, ho vinto due Tony Awards. Ho lavorato a Broadway, ho lavorato nell’off-Broadway, ho lavorato in televisione, ho fatto film, ho fatto davvero di tutto.

La mia carriera si può probabilmente mettere a confronto con quella di una Meryl Streep, di una Julianne Moore o di Sigourney Weaver. Gente che è uscita da Yale, dalla Julliard, dalla New York University. Tutte hanno fatto il mio stesso percorso, – continua Viola Davis – ma ancora io non sono neanche lontanamente vicino a loro. Non lo sono per quel che riguarda il denaro, le opportunità di lavoro… Neanche lontanamente.

Eppure ricevo di quelle telefonate in cui le persone mi dicono ‘Tu sei la Meryl Streep nera… Non c’è nessuno come te’. Va bene, se non c’è nessuno come me e tu pensi una cosa del genere, allora mi paghi per quel che valgo. Mi dai quanto mi spetta”.

Viola Davis si racconta a Women in the World

La crisi dei privilegi “bianchi” nell’era di George Floyd

Le dichiarazioni di Viola Davis fanno in questo eco a quelle di molti altri artisti afro-discendenti o più in generale neri, che specialmente a seguito della morte di George Floyd hanno denunciato le discriminazioni nel mondo dello spettacolo.

Le piattaforme di streaming hanno scelto di selezionare con maggiore criterio i loro contenuti, per non esporre gli utenti a messaggi fuorvianti o retrogradi, veicolati da produzioni legate a una cultura frusta. In questo scivolando anche su casi come quelli di Via col vento o su diversi altri tentativi di correggere un passato troppo lontano. Ma persino un’attrice bianca come Lena Dunham (American Horror Story) ha riconosciuto di aver fatto carriera anche grazie al fatto di non appartenere a un’etnia nera.

Sembra insomma che finalmente l’America sia sul punto di superare una volta per tutte gli ostacoli finora frappostisi all’esperienza lavorativa o di vita d’una parte significativa della sua popolazione. Duole solo constatare che fosse necessario un evento drammatico come la morte di Floyd perché il malcontento esplodesse in proteste tanto efficaci.

How to Get Away with a Murder 6 come finisce

News e anticipazioni

How to Get Away with Murder 6: come finisce la serie

Niccolo Maggesi | 15 Maggio 2020

How to Get Away with a Murder

Come finisce How to Get Away with a Murder 6? Tutto quello che è successo nell’episodio finale della serie creata […]

Come finisce How to Get Away with a Murder 6? Tutto quello che è successo nell’episodio finale della serie creata da Peter Nowalk.

Il finale di serie di How to Get Away with a Murder è andato in onda negli Stati Uniti il 14 maggio 2020, dopo più di sei anni di attesa. Più di un anno fa la ABC aveva annunciato che con la sesta stagione sarebbe calato il sipario sullo show creato nel 2014 da Peter Nowalk. A causa degli impegni di Viola Davis, che negli anni ha acquisito una crescente notorietà arrivando persino all’Oscar, la rete avrebbe trasmesso gli ultimi episodi in due momenti diversi dell’anno. La prima metà della sesta stagione ha debuttato quindi il settembre 2019, mentre la seconda ad aprile 2020. Diversamente da altri casi, la produzione non ha subito i contraccolpi dell’emergenza Coronavirus e gli episodi sono stati trasmessi senza soluzione di continuità. Ora quindi sappiamo come finisce How to Get Away with a Murder 6 e di conseguenza la serie stessa.

Cosa succede nel finale di How to Get Away with a Murder 6

Il finale di How to Get Away with a Murder 6 coincide con l’episodio 15 della stagione, trasmesso da ABC nella sera di giovedì 14 maggio 2020 e intitolato Stay (Resta). Ma che cosa è successo nel corso dell’episodio?

Il precedente aveva raccontato la morte di Hannah, evento che aveva gettato la cognata Annalise nel più profondo sconforto. Ad uccidere la dottoressa il figlio Frank, dopo aver scoperto di essere nato da una relazione incestuosa fra la madre e il fratello di lei Sam.

Successivamente si saprà però che anche la governatrice Birkhead era coinvolta nell’omicidio, mentre Frank tiene sotto minaccia l’avvocato di Hannah e recupera una chiavetta USB che si rivelerà fondamentale nel caso di Annalise.

A placare almeno in parte i turbamenti di Frank ci penserà Bonnie. Sarà lei infatti a raccontargli la verità su tutto, spingendolo poi fra le braccia dell’amata Laurel che intanto andava in cerca di lui. In seguito Frank tenterà di corrompere Gabriel a non presentarsi al banco dei testimoni nel processo contro Annalise. Il giovane avvocato gli confessa inoltre che se in passato ha ucciso Lila lo ha fatto perché istigato dal padre Sam.

In tribunale, intanto, il padre di Laurel accusa Annalise e Tegan, negando invece qualsiasi suo coinvolgimento con la governatrice Birkhead. In carcere, però, anche Jorge Castillo sarà tolto di mezzo.

Non va meglio tra Connor e Oliver. Le menzogne del primo cominciano ad avere un peso schiacciante, ma anche a fargli rendere conto che in fondo non ama più il compagno. Così, dalla prigione in cui è rinchiuso proprio per la complicità negli affari del marito, Connor chiede il divorzio da Oliver. Ad aggravare le cose ci si mette peraltro la consapevolezza che quest’ultimo avesse stretto un accordo per testimoniare contro l’amica Annalise.

Il processo contro Annalise volge al termine

Essenziale, per capire come finisce How to Get Away with a Murder 6, è soprattutto l’esito del processo contro Annalise Keating.

La governatrice Birkhead nega pubblicamente il proprio coinvolgimento nell’assassinio del padre di Nate. A inchiodarla, però, sarà proprio Annalise grazie al contenuto della chiavetta USB recuperata da Frank. Al suo interno, una registrazione in cui la cognata Hannah confermava la responsabilità della Birkhead.

In aggiunta, Annalise scopre che Nate ha preso accordi con Landford per una somma di 20 milioni di dollari come risarcimento per la morte del padre. Approfittando di questa soffiata, la donna vorrebbe screditarne la sua imminente testimonianza. Ma una volta al banco dei testimoni Nate la sorprende mentendo. Dice che lei non lo ha mai incastrato per l’assassinio di Lila (un flashback ricostruisce però chiaramente la vicenda) e che anzi Hannah aveva cercato di collegarla alla morte del marito Sam.

Nate si riconcilia a questo punto con Annalise, spiegandole di voler deporre il proprio odio verso di lei e non solo. Le consegna anche la confessione di Wes, ma Annalise preferisce darla alle fiamme. Nel frattempo continua a domandarsi se non sia in fondo giusto subire una punizione per tutto ciò che di sbagliato ha commesso nella sua vita. Così, nella sua ultima arringa alla corte, confessa coraggiosamente tutte le proprie colpe rimandando la decisione alla giuria.

Nell’attesa del verdetto Tegan le confessa il suo amore ma Annalise lo ferma dicendo che le sarà impossibile renderlo felice come meriterebbe.

Alla fine, la giuria emette il verdetto di innocenza: Annalise è dichiarata non colpevole di ogni delitto.

Ultimi momenti della serie

Infine, ecco come finisce veramente How to Get Away with Murder 6. Quali sono, cioè, gli ultimissimi momenti della serie e cosa succede nelle scene di addio?

Connor resta in prigione, ma in un ultimo incontro con l’ex marito Oliver lo ringrazia di avergli insegnato ad amare. Michaela diventerà un giudice e per questo resterà esclusa dalla storica squadra di Annalise. Mentre quest’ultima tiene una conferenza stampa in cui condanna la governatrice e l’FBI, Frank visita la tomba del figlio mai nato dell’avvocato e suo marito Sam, della cui morte è lui il responsabile.

Ma Frank è anche l’autore della sparatoria già intravista a metà stagione. Recatosi presso il tribunale, si avventa contro la governatrice e nonostante Bonnie cerchi di fermarlo le due donne restano uccise dai colpi d’arma da fuoco.

Infine scopriamo anche a cosa si riferissero le immagini della morte di Annalise, altro assaggio ch’era stato dato agli spettatori nel corso della sesta stagione. In realtà si trattava di un flash forward, perché Annalis morirà solo di vecchiaia. L’ultimo colpo di scena riguarda il presunto Wes. Questi altro non era che il figlio di Wes e Laurel, Christopher, erede di Annalise nell’insegnamento delle “regole del delitto perfetto”.

how to get away with murder 5 stagione

News e anticipazioni

HOW TO GET AWAY WITH MURDER 5 stagione: uscita, trama e cast

Stefano D Onofrio | 8 Aprile 2019

How to Get Away with a Murder

HOW TO GET AWAY WITH MURDER 5 stagione uscita, streaming, trama e cast della serie con protagonista Viola Davis. HOW […]

HOW TO GET AWAY WITH MURDER 5 stagione uscita, streaming, trama e cast della serie con protagonista Viola Davis.

HOW TO GET AWAY WITH MURDER 5 stagione è pronta a tornare. La quinta stagione del legal drama prodotta da Shondaland e interpretata dalla magistrale Viola Davis tornerà con nuovi episodi. La serie, scritta da Pete Nowalk, è chiamata a compiere un’inversione di tendenza rispetto alle annate precedenti. La quarta stagione è infatti calata ad una media di telespettatori pari a circa 6 milioni e 420mila. Circa un milione in meno rispetto alla precedente che a sua volta perse più di due milioni di seguaci rispetto alla seconda.

HTGAWM necessita perciò di una storyline più convincente per evitare un’ulteriore moria di telespettatori ed un rischio chiusura sempre più probabile. Le prime anticipazioni sulla 5 stagione sembrano però suggerire un vero e proprio cambio di rotta da parte degli autori, che forse hanno interpretato le richieste del pubblico. Intanto facciamo un attimo il punto e scopriamo a che punto siamo rimasti.

HOW TO GET AWAY WITH MURDER 5 stagione: dove eravamo rimasti?

La quinta stagione di How to get away with murder ha mostrato un cambiamento nel racconto alquanto evidente rispetto alle precedenti. In molti hanno notato la mancanza di un “murder” (omicidio) da occultare e da cui scampare che ha un po’ rivoluzionato la serie. How to get away with murder 5 stagione si è focalizzata prevalentemente sui drammi personali di alcuni personaggi. Abbiamo visto una lunga battaglia legale tra Laurel e suo padre (il mandante dell’assassino di Wes, suo compagno) per la custodia del piccolo Christophe. Le malefatte di Jorge sono state finalmente punite e la Castillo, grazie all’aiuto di Annalise, ha potuto riabbracciare il suo bambino.

La stessa Annalise ha dovuto affrontare nuovamente la sua dipendenza da alcol con sedute obbligatorie dallo psicoterapeuta Isaac Roa. I demoni dell’uomo verranno però presto a galla e il rapporto tra la Keating e il suo terapeuta saranno tutt’altro che pacifici. Annalise ha poi portato avanti, praticamente pro bono, una class action contro la Corte Suprema degli Stati Uniti a favore di tutti quei cittadini che sono stati condannati ingiustamente a causa di una inadeguata difesa d’ufficio (puntata speciale crossover con Scandal). Tra questi, c’è anche il padre di Nate.

I Keating 5 (ora diventati 4) affrontano poi i loro problemi di coppia. Asher ha dovuto affrontare il tradimento di Michaela, mentre Connor ed Oliver sembrano finalmente pronti a fare il grande passo. Intanto, una nuova verità viene alla luce. Nate scopre che un bambino dato per morto è in realtà vivo e vegeto. E questo stesso bambino, Gabriel Maddox, ora è cresciuto e si accinge a frequentare la Middleton University.

Chi è questo ragazzo? Le prime anticipazioni sulla quinta stagione.

HOW TO GET AWAY WITH MURDER 5 stagione trama e anticipazioni

La vera identità di Gabriel Maddox sarà al centro di How to get away with murder 5 stagione. C’è chi dice che il giovane neo-studente della Middleton sia il figlio che Annalise crede di aver perso, altri invece sostengono che sia legato al passato di Wes o addirittura di Bonnie.Sarà probabilmente il nostro più grande mistero“, racconta Pete Nowalk. Quel che è certo è che la quinta stagione di HTGAWM avrà un’impronta molto simile alla prima. “Gli studenti sono al loro terzo anno in una clinica legale – svela l’uomo – quindi potranno lavorare ai loro casi e diventare avvocati in aula“.

Sapremo inoltre cosa è accaduto a Sandrine, la mamma di Laurel, data per dispersa al termine della passata annata. Non mancherà l’ormai punto di forza dello show, il flashback che chiuderà qualsiasi episodio della stagione. “Ci sarà una grande festa e qualcosa accadrà lì“, rivela Nowalk. Diamo un’occhiata al cast e ai personaggi che ritroveremo nel corso di HTGAWM 5.

HOW TO GET AWAY WITH MURDER 5 stagione cast attori e personaggi

Non ci sono grandi variazioni in How to get away with murder 5 stagione cast. Una delle poche novità riguarda l’arrivo di Rome Flynn nel ruolo del misterioso Gabriel Maddox.

Visualizza questo post su Instagram

WHO.IS.HE?! #HTGAWM

Un post condiviso da How to Get Away with Murder (@howtogetawaywithmurder) in data:

Il popolo italiano riconoscerà sicuramente Flynn come l’interprete di Zende Forrester nella soap opera Beautiful. Anche l’attore Timothy Hutton è stato confermato nel regular cast dello show, ma nulla è ancora stato rivelato in merito al suo ruolo. Infine, torna in un ruolo centrale anche Tegan Price, mentore di Michaela alla Caplan & Gold, interpretata dall’attrice Amirah Vann. Di seguito How to get away with murder 5 stagione cast completo con tutti gli attori e i rispettivi personaggi:

  • Viola Davis: Annalise Keating
  • Billy Brown: Nate Lahey
  • Jack Falahee: Connor Walsh
  • Aja Naomi King: Michaela Pratt
  • Matt McGorry: Asher Millstone
  • Conrad Ricamora: Oliver Hampton
  • Karla Souza:  Laurel Castillo
  • Charlie Weber: Frank Delfino
  • Liza Weil: Bonnie Winterbottom
  • Rome Flynn: Gabriel Maddox
  • Amirah Vann: Tegan Price
  • Timothy Hutton

HOW TO GET AWAY WITH MURDER 5 stagione trailer

Nel primo trailer ufficiale di How to Get Away with Murder 5 Annalise torna ad insegnare ed un nuovo omicidio distruggerà la calma apparente in cui versano i nostri protagonisti.

HOW TO GET AWAY WITH MURDER 5 streaming e data di uscita

How to get away with murder 5 stagione torna in onda a partire da giovedì 27 settembre, quando la ABC ricompone l’ormai celebre serata TGIT (con le nuove stagioni di Grey’s Anatomy e Station 19). Il pubblico italiano potrà vedere la nuova annata de Le regole del delitto perfetto (questo il titolo con cui lo show è noto nel nostro paese) su Sky. Il canale Fox si occuperà della messa in onda dei nuovi episodi, con qualche mese di ritardo rispetto a quella americana. Il canale 112 di Sky trasmetterà la premiere l’8 aprile e tutti i 15 episodi andranno in onda una volta a settimana senza pause. Chi non ha un abbonamento Sky, potrà gustarsi How to get away with murder 5 stagione in streaming su NOWTVNetflix. In questo ultimo caso però l’attesa sarà ben maggiore, perché la piattaforma disporrà dei diritti tra circa un anno.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.