enrique arce

News e anticipazioni

Enrique Arce ha pregato gli autori de La casa di carta di non includere una scena

Stefano D Onofrio | 16 Settembre 2021

La Casa di Carta

Enrique Arce, interprete dell’insopportabile Arturito, ha chiesto agli autori de La casa di carta di non inserire una scena che lo riguarda

La richiesta di Arturito

Enrique Arce ha avuto il delicato compito di vestire i panni del personaggio più odiato non solo de La casa di carta, ma forse della tv. Arturito è senza ombra di dubbio uno dei protagonisti più insopportabile in un appassionato di serie tv si è imbattuto durante una sessione di streaming. E anche la sua trasformazione in appassionato e coraggioso divulgatore della terza stagione non ha aiutato in tal senso. Nell’ultima stagione, di recente approdata su Netflix, lo abbiamo se possibile odiato ancora di più.

L’uomo si è messo a capo di una rivolta degli ostaggi che gli è costata non poco. Arturo è stato infatti ferito gravemente da Monica, la quale gli ha sparato contro salvo poi pentirsene e avere i sensi di colpa per tutto il tempo. In questi anni Arce ha perciò interpretato il ruolo di un villain buffo e irritante, ma non considerabile malvagio in termini assoluti. C’è però una scena che riguarda il percorso del suo personaggio nello show che l’attore avrebbe volentieri evitato.

Come confermato da lui stesso, Enrique Arce ha infatti pregato gli autori di non includere un momento che avrebbe in qualche modo “macchiato” il suo alter ego. Ci troviamo nella quarta stagione e Arturito ha drogato e ha abusato sessualmente dell’impiegata del Banco di Spagna Amanda contro la sua volontà. Una scena che ha sconvolto l’opinione pubblica e infastidito il suo stesso interprete. Parlando con Radio Times, Enrique ha richiesto più volte agli sceneggiatori di tagliare la scena dal copione.

Leggi anche: Roe e il segreto di Overville, tutto sul primo romanzo di Daninseries

E ho supplicato, ho supplicato, non ho potuto dormire per giorni pensando a quella scena, perché davvero non ci credo nemmeno come finzione – ha raccontato Arce – Così, quando è successo e ho dovuto farlo ho detto ‘ok, va bene’, ma poi ho pensato: ‘Oh, hai ucciso il personaggio. L’hai ucciso’“. Nonostante la sua opposizione infatti, la scena è regolarmente andata in onda. Ma proprio Arturo potrebbe avere un ruolo chiave al termine dello show per uno dei personaggi.

Ecco di chi parliamo

Arturo si prenderà cura di Cincinnati?

Il personaggio interpretato da Enrique Arce potrebbe trovare il suo riscatto al termine de La casa di carta. Secondo una teoria diffusa sul web Arturo avrà il compito di prendersi cura di Cincinnati, il figlio che ha avuto con Monica. Il motivo non è dei più belli. Il pensiero di una grossa parte del fandom è che sia Denver che Stoccolma verranno o arrestati o uccisi al termine della rapina e che non riusciranno a uscire indenni dal Banco di Spagna.

Un’ipotesi brutta ma tutt’altro che improbabile. In questi anni la serie ci ha infatti abituata alle morti più tragiche anche di personaggi che ritenevamo intoccabili. Nelle varie stagioni abbiamo infatti dovuto dire addio a Berlino, a Nairobi e a (SPOILER che non evitiamo di darvi), tre figure presenti dal primissimo episodio e tra le più amate. Sarà davvero questo il destino segnato per la coppia di rapinatori? Arturito avrà in questo modo la possibilità di redimersi e rendere il suo personaggio meno indigesto? Dobbiamo ancora attendere un po’ per scoprirlo!

La casa di carta 5 tornerà infatti con i 5 episodi conclusivi della serie dal prossimo 3 dicembre. Solo allora scopriremo cosa accadrà e chi uscirà dal Banco di Spagna vincitore.

Le news non sono finite qui

Altre notizie che potrebbero interessarti

ROE E IL SEGRETO DI OVERVILLE: il romanzo per gli amanti delle serie TV

Il cast de La casa di carta odia le divise della banda: ecco perché

Alicia e Tatiana sono la stessa persona? Najwa Nimri risponde in maniera definitiva

Fermati dalla polizia due ragazzi con maschera de La casa di carta e armi in mano

Miguel Herrán fidanzata italiana

Cinema e Celebrity

Gossip nella Casa di Carta: Miguel Herrán ha una fidanzata italiana?

Niccolo Maggesi | 3 Novembre 2021

La Casa di Carta

Voci sulla presunta nuova fidanzata italiana dell’attore di La Casa di Carta che interpreta Rio, Miguel Herrán: ecco chi potrebbe essere

Miguel Herrán nuova fidanzata

Soltanto pochi giorni fa raccoglievamo la notizia dell’arrivo di Miguel Herrán, meglio conosciuto come il giovane e promettente Rio nella Casa di Carta, in Italia. Un arrivo a sorpresa, che apparentemente non sarebbe collegato a questioni professionali ma private. Penserete a una vacanza, visto anche che l’attore ha appena terminato di girare il suo prossimo film. E lo stesso pensiero è balenato alla frangia meno maliziosa del pubblico. Ma è durato poco, perché il soggiorno proseguiva tra una tappa e l’altra, fra l’Emilia e la Toscana, lontano dalle classiche mete turistiche. Il che ha favorito una voce sempre più articolata e insistente: che Miguel Herrán abbia una nuova fidanzata italiana.

Il mondo del gossip sapeva che l’interprete della Casa di Carta era legato a Sandra Escacena, sua collega madrilena. Prima di lei si diceva si fosse preso una sbandata per la co-partner Úrsula Corberó, la quale vive tuttavia da anni una relazione assai consolidata. In generale Herrán non si è comunque mai sbilanciato sulle questioni di cuore, manifestando spesso un certo disagio nel dover condividere aspetti della sua vita privata in quanto personaggio pubblico.

Indagare sui suoi amori non ha insomma mai dato grossi frutti, e i giornali si sono sempre dovuti attenere ai dati ufficiali. Almeno fino ad oggi, quando scopriamo che Miguel Herrán potrebbe avere una fidanzata italiana.

A spifferarlo ai suoi fan ci ha pensato il sito VeryInutilPeople, secondo cui l’attore della Casa di Carta non starebbe più con Sandra Escacena, ma avrebbe intrapreso una storia (e nemmeno alla leggera) con una ragazza di Firenze.

Chi è la presunta fidanzata

Matilde – questo il suo nome presunto – stava facendo l’Erasmus a Madrid quando avrebbe incrociato il cammino di Miguel Herrán diventandone al più presto la nuova fidanzata.

Pare che i due, secondo mormorii ascritti dal portale a una fonte esclusiva, si siano immediatamente piaciuti. Per lui sarebbe stato un vero colpo di fulmine, tanto da spingerlo a fare lunghi passi in poco tempo.

Dopo il primo incontro fortuito, Miguel avrebbe sentito il bisogno di invitare ufficialmente Matilde a uscire. Lei però non poteva trattenersi a lungo in Spagna, anzi doveva rientrare al più presto in Italia, ma con la promessa di tornare a trovarlo.

Ripreso un volo per Madrid, Matilde e Miguel avrebbero pranzato insieme con i genitori di lui (sic!). La stessa esperienza si sarebbe infine ripetuta in Italia, dove lui è arrivato nei giorni scorsi. A Firenze Miguel avrebbe dunque conosciuto la famiglia di Matilde, partecipando a un pranzo in cui si sono fatte le presentazioni ufficiali.

Benché il sito che ha riportato il gossip si dica convinto, in Rete non esistono (per ora) prove del presunto rapporto. Piuttosto, solo un grande entusiasmo nel sapere che uno dei beniamini delle serie TV più seguite al mondo potrebbe moltiplicare le sue occasioni di fare tappa nel nostro Paese.

bogotà

News e anticipazioni

Il dramma personale di Bogotà: dal pugilato all’alcol e all’ultimatum di sua madre

Stefano D Onofrio | 17 Settembre 2021

La Casa di Carta

Hovik Keuchkerian, l’attore che interpreta Bogotà ne La casa di carta, ha parlato del suo dramma personale e dell’ultimatum ricevuto

La vera storia di Bogotà

Bogotà è uno dei nuovi membri de La casa di carta che ha colpito di più il pubblico. L’ingresso del nuovo acquisto della banda del Professore è avvenuto durante la terza parte. Dietro quell’aspetto burbero si nasconde però un gran cuore e un uomo fedele nei confronti dei propri amici. Molti ricordano ancora la sua reazione alla morte di Nairobi e quanto in così poco tempo si sia riuscito ad affezionare a lei. Ma dietro ogni personaggio c’è un interprete con una storia e quella di Hovik Keuchkerian vale la pena di essere raccontata e ascoltata.

Ospite del programma El Hormiguero, l’attore ha rivelato alcuni aneddoti sulla vita privata che forse non conoscevate. Hovik è stato infatti un campione dei pesi massimi in Spagna ma nel 2010 ha deciso di abbandonare il pugilato per dedicarsi alla sua passione per la recitazione. Keuchkerian ha mosso i primi passi in questo campo come comico, ottenendo un enorme successo e conquistando persino una nomination ai Goya (i massimi premi spagnoli dedicati al mondo della recitazione) come “Miglior attore nuovo”. Ai primi successi lavorativi corrispondeva però un dramma privato che l’attore ha fatto fatica a raccontare.

Bogotà ha vissuto il successo tralasciando la cura personale e ha iniziato ad avere una passione malsana per l’alcol. Il tono del racconto è completamente cambiato quando Hovik Keuchkerian ha raccontato che sua madre, preoccupata per lui e la sua salute, gli ha fatto un ultimatum a maggio. L’interprete si è reso conto di aver toccato il fondo quando la donna gli ha detto di trovarlo “grasso e dinoccolato”. Dopo queste parole, Hovik ha deciso di riprendere in mano la sua vita e rimettersi in sesto.

Leggi anche: Roe e il segreto di Overville, tutto sul primo romanzo di Daninseries

Nel corso dell’intervista l’attore ha anche raccontato un simpatico dietro le quinte avvenuto sul set de La casa di carta.

Queste le sue parole

L’aneddoto sul set de La casa di carta

Hovik Keuchkerian ha raccontato un divertente aneddoto accaduto sul set della quinta e ultima stagione. Ci sono stati alcuni problemi durante le riprese di una scena sott’acqua quando la troupe ha fatto l’amara scoperta che i lingotti d’oro utilizzati come oggetto di scena galleggiavano nell’enorme piscina. Questo inconveniente ha fatto perdere al cast tre giorni di lavoro.

La fretta di rispettare la tabella di marcia precedentemente stabilita ha provocato alcuni problemi al nostro Bogotà. Durante una lotta fisica tra il suo personaggio e quello di Gandia l’attore è stato ferito da un coltello (vero e non finto) utilizzato per rendere più verosimile la scena. Keuchkerian tornerà ovviamente anche per la seconda metà dell’ultima stagione. Scopriremo pertanto se il membro della banda del Professore riuscirà a scappare dal Banco di Spagna illeso o se avrà una fine tutt’altro che lieta.

Le risposte finali a tutti i nostri quesiti ci saranno solo a partire dal 3 dicembre, quando su Netflix usciranno i cinque episodi conclusivi di una serie che ha fatto la storia della tv.

Le news non sono finite qui

Altre notizie che potrebbero interessarti

ROE E IL SEGRETO DI OVERVILLE: il romanzo per gli amanti delle serie TV

Enrique Arce ha pregato gli autori de La casa di carta di non includere una scena

Alicia e Tatiana sono la stessa persona? Najwa Nimri risponde in maniera definitiva

Il cast de La casa di carta odia la divisa della banda: ecco perché

cast casa di carta

News e anticipazioni

Il cast de La casa di carta odia le divise della banda: ecco perché

Stefano D Onofrio | 16 Settembre 2021

La Casa di Carta

Il cast de La casa di carta detesta le tute rosse che la banda ha utilizzato nel corso degli anni: gli attori hanno spiegato le ragioni

L’odio per le tute

Per il cast de La casa di carta indossare le tute iconiche dello show è tutt’altro che bello. Durante le ultime interviste registrate in contemporanea con l’uscita della quinta stagione, i protagonisti della serie Netflix hanno criticato la divisa indossata dalla banda di rapinatori per i motivi più disparati. La jumpsuit rossa è diventato un vero segno di riconoscimento per lo show spagnolo. Non soltanto i membri della banda ma anche gli ostaggi sono stati costretti a indossarla durante l’intera rapina.

Negli anni questo indumento è diventato anche un vero e proprio must per chi doveva presenziare a feste di Halloween o di Carnevale e non aveva voglia di ingegnarsi per un costume originale. “Non potete immaginarlo – ha dichiarato ad esempio Ursula Corbero, interprete di TokyoEro stufa della tuta rossa. Avevo bisogno di un bel vestito“. “In realtà non mi è mai piaciuta. La amo come simbolo, naturalmente, ma non è affatto comoda“, le ha fatto eco Jaime Lorente che in LCDC interpreta Denver. Anche Esther Acebo, che veste i panni di Stoccolma, ha spiegato per quali ragioni hanno iniziato a detestare la divisa.

Proprio come qualsiasi altra uniforme che indossi per lavorare, la prima volta che l’ho indossata mi sono sentita orgogliosa perché venivo dall’altra parte. Ma quando arrivi allo spogliatoio e sei stanca e la tuta è bagnata o piena di polvere, perché hai macchie o cose del genere, hai quella sensazione orribile, non ti piace“, ha raccontato l’attrice. La Acebo ha però aggiunto che l’ultima volta che l’ha visto “è stato quando me l’hanno mandato a casa e ho pianto come una bambina“.

Leggi anche: Roe e il segreto di Overville, tutto sul primo romanzo di Daninseries

Altri membri del cast de La casa di carta hanno dichiarato che, nonostante non sia stato un abito di scena molto comodo, hanno voluto conservare la divisa come gesto simbolico.

Ecco di chi parliamo

Il cast de La casa di carta e la divisa

Quasi tutti i membri del cast de La casa di carta sono concordi nel dire che la tuta rossa indossata dalla banda non è l’abito di scena più comodo da usare. Tuttavia molti protagonisti hanno confermato di aver voluto tenere con sé la la divisa come ricordo di un periodo felice trascorso sul set. È di questa opinione Belén Cuesta, interprete di Manila, che ha dichiarato: “Mi piace tenere le cose del mio personaggio, quindi è molto simbolico“.

“È stata per loro l’uniforme per quattro anni e 10 mesi, nelle riprese, quindi è stato molto intenso – ha raccontato Rodrigo de la Serna (Palermo) – E indossare la tuta è solo uno dei ricordi che si porteranno via dall’esperienza della realizzazione della serie. Ho avuto tonnellate di ricordi professionali e personali molto profondi. Scene che ricorderò per sempre“. Itzan Ituno, interprete di Lisbona, che ha assistito all’intervista del collega, l’ha contraddetto in tono giocoso asserendo “è un bugiardo, l’ha odiata“.

Siamo sicuri che, a distanza di anni, il cast dello show ricorderà questi giorni con affetto e nostalgia e rimpiangerà persino non poter indossare una divisa molto scomoda.

Le news non sono finite qui

Altre notizie che potrebbero interessarti

ROE E IL SEGRETO DI OVERVILLE: il romanzo per gli amanti delle serie TV

Alicia e Tatiana sono la stessa persona? Najwa Nimri risponde in maniera definitiva

Fermati dalla polizia due ragazzi con maschera de La casa di carta e armi in mano

La casa di carta, Denver e Stoccolma si lasceranno?

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.