braccialetti rossi 3 leo

Braccialetti rossi 3: Leo è sopravvissuto all’operazione al cervello

La notizia che tutti attendevano dal finale di Braccialetti rossi 3 è arrivata. Leo ha superato l’operazione al cervello ed completamente guarito.

Nella puntata finale di Braccialetti rossi 3 Leo ha realizzato il suo sogno di sposarsi con Cris prima dell’operazione che avrebbe potuto ucciderlo. Ha passato i suoi momenti bellissimi con sua moglie e tutti gli amici. E poi si è sottoposto all’operazione.
Il suo saluto ai braccialetti rossi è stato commovente e ha dato coraggio per affrontare la vita senza avere paura.

L’operazione è stata dura, difficile e c’è stata anche una complicazione, tanto che Leo si è ritrovato nella famosa piscina-limbo. Spaventato perché credeva di essere morto, lì ha incontrato Davide che gli ha detto di essere forte, perché solo lui poteva lottare e sopravvivere. E così è stato, assorbendo dentro di sé quel leone che lui stesso è, visto il suo nome.

Leo è sopravvissuto all’operazione, è andato tutto bene e anche il nonno era presente, dispiaciuto per tutto il male e gli sbagli fatti in passato.
Il ragazzo è rimasto altri mesi in ospedale. Ha fatto tantissimi test, tac, analisi. Ma lui ha combattuto sempre con forza e sorriso, fino alla lieta notizia: è guarito definitivamente.
E la notizia è stata accompagna dalle doglie di Cris che era sull’isola del faro per mandare avanti la sua gravidanza. E quel bambino, il simbolo della loro speranza, di un futuro migliore è finalmente nato. Il suo nome però non è stato detto. Ma loro adesso sono finalmente una famiglia felice.

Ti potrebbero interessare anche:

Braccialetti rossi: in edicola il dvd della terza stagione
Braccialetti rossi 4: al via le riprese e anche il film
La Bea di Braccialetti rossi Angela Curri si racconta ne La mafia uccide solo d’estate
Braccialetti rossi 3: Cris chiede a Leo di sposarla