Sex and the City 3 - Samantha Jones - terzo film

Sex and the City 3: il terzo film non ci sarà. Colpa di Samantha Jones?

Sarah Jessica Parker chiude il capitolo Sex and the City 3: il terzo film sulle quattro amiche newyorkesi non si farà. Ma cosa c’entra Samantha Jones?

Per molti mesi, le voci su Sex and the City 3 si sono rincorse sul web con crescente insistenza. Non si trattava però soltanto di voci. Grazie a Sarah Jessica Parker, erano da tempo riprese le discussioni intorno all’opportunità di tornare sui tacchi di Carrie Bradshaw, e il cast sembrava al completo. Era pronta persino una sceneggiatura, ma alla fine tutto è saltato. La delusione della Parker è più che evidente dalle parole che ha usato a mezzo stampa, e appare tanto più cocente quanto più s’imputata a Kim Cattrall, meglio conosciuta come Samantha Jones.

Secondo quanto ha riportato infatti il Daily Mail, la Cattrall avrebbe ostacolato il progetto fino al punto di interrompere una pianificazione che durava da mesi, e non avrebbe firmato il contratto se la Warner Bros. non accettasse di produrre altri suoi film in cantiere.

L’attrice non sarebbe in fondo nuova a simili capricci. Durante le discussioni intorno al primo passaggio dal piccolo al grande schermo, si disse che tentò di accamparsi il diritto di riscuotere lo stesso cachet della Parker, pur non figurando nel ruolo di produttrice. Tutto questo potrebbe dunque essersi ripetuto, nella consapevolezza però di avere in mano il potere di mandare all’aria ogni cosa.

Niente Sex and the City 3 | La delusione di Sarah Jessica Parker e le parole di Samantha

A dire il vero, tuttavia, il giorno seguente la pubblicazione dell’articolo sul Mail la Cattrall ha cinguettato su Twitter di essersi svegliata in preda ad una… sporca tempesta. L’attenzione si è di nuovo concentrata su di lei ingiustamente, poiché per sua stessa ammissione l’unica sua richiesta sarebbe stata quella di non procedere con un terzo film.

L’ipotesi di un Sex and the City 3, infatti, era stata esclusa dalla Cattrall già nel 2016. In un’altra intervista, l’interprete di Samantha Jones aveva detto:

“Credo che l’aria sia diversa. Vedere quattro donne che parlano di uscite per fare shopping in cui spendono 400 dollari in scarpe, mentre le persone stanno avendo problemi a portare il cibo in tavola? Non significa che non ne abbiamo bisogno, ma penso che il pendolo dondoli in un’altra direzione”.

Mentre insorge insomma al pensiero di dover salutare per sempre una storia in fondo non certo conclusasi degnamente, il web è costretto a digerire ancora una volta le dichiarazioni rilasciate da Samantha un anno fa. Ad esse infatti la Cattrall si è rifatta nel suo breve tweet, ribadendo simbolicamente anche ciò che aveva detto a proposito della strada ormai intrapresa dalle quattro attrici del cast.

“Ognuna di noi sta facendo le proprie cose, e se ciò fosse stato davvero destinato ad essere, sarebbe già successo. Sarebbe un’impresa realizzare un terzo progetto. Certo, sarebbe divertente. Ma dire del tutto addio a Samantha sarebbe abbastanza difficile”.

Eppure sembrerebbe che, a distanza di un anno, sia stato anche fin troppo facile.