Pretty Little Liars: 15 differenze tra i libri e la serie tv

Dall’assenza di numerosi personaggi cardine al vero volto di -A: ecco 15 differenze chiave tra i libri e la serie tv di Pretty Little Liars.

Per sette anni, Pretty Little Liars ci ha lasciato con il fiato sospeso a causa dei suoi molteplici misteri. Una storia intricatissima che ci ha coinvolto fin dal primo istante, dalla misteriosa scomparsa di Alison DiLaurentis e al primo messaggio anonimo di -A. L’oscuro mondo di Rosewood nasce però dalla penna di Sara Shepard, che ha scritto ben sedici libri sulla storia delle Liars. Lo show di Marlene King è ovviamente ispirato ai romanzi, ma nel corso degli anni se ne è discostato in diversi punti. Ecco 15 differenze fondamentali tra i libri e la serie tv.

1) L’età delle Liars

pretty little liars

L’età di partenza delle Liars è completamente diversa. Nello show televisivo, Spencer, Hanna, Aria ed Emily sono nel pieno dell’adolescenza, avendo compiuto 16 anni. Nei libri hanno appena 12 anni. Inoltre le ragazze iniziano ad essere molestate da -A tre anni dopo la scomparsa di Alison. Nella serie -A inizia a riempirle di messaggi minatori immediatamente.

2) Il movente di Mona

pretty little liars

Mona è la prima -A, sia nei primi quattro libri della Shepard che nelle prime due stagioni dello show della King. A cambiare è il movente che spinge la Vanderwaal, che nei romanzi è molto più valido rispetto a quello della serie. Mona diventa infatti -A dopo la “cosa di Jenna“. Infatti, nella sera in cui è divampato l’incendio nel capannone di casa Hastings, c’era anche la Vanderwaal che ha riportato gravi ustioni. Più banale il motivo che nella serie ha spinto Mona a vendicarsi delle Liars perché l’hanno allontanata da Hanna.

3) Differenze fisiche

pretty little liars

Differenze fisiche sostanziali per i vari personaggi di Pretty Little Liars. Dimenticate la Emily con i colori scuri di Shay Mitchell: nel romanzo la Fields è descritta con i capelli rossi e le lentiggini. Inoltre la ragazza ha una famiglia molto più numerosa di quella descritta nel telefilm, visto che ha fratelli e sorelle. Completamente diversi anche Spencer, Melissa, Ian ed Ezra, tutti quanti biondi. Non è invece bionda Hanna, che nei libri della Shepard è descritta con i capelli color mogano e gli occhi color castano.

4) Alison ha una gemella ed è la seconda -A

pretty little liars

PLL, nella sua versione televisiva, è invasa da diverse gemelle segrete, da quella di Spencer a Jessica DiLaurentis e Mary Drake. Nel libro invece, anche Alison ha una gemella malvagia di nome Courtney. Quest’ultima ha rubato l’identità della DiLaurentis e l’ha fatta rinchiudere in un ospedale psichiatrico (il Radley). Alison riesce ad evadere e uccide Courtney. A quel punto, è lei la nuova -A, torturando le Liars dal quinto all’ottavo libro. Il suo terrore viene bloccato con l’aiuto di Jessica, che la fa arrestare.

5) Hanna e Mike insieme

pretty little liars

La storia tra Hanna e il fratello più piccolo di Aria, Mike Montgomery, è stata solamente sfiorata nella serie tv di Pretty Little Liars. In un flashback, scopriamo infatti che tra i due c’è stato un bacio ma nulla di più. Il romanzo ci mostra invece una relazione molto più strutturata, tanto che arrivano addirittura a sposarsi. E Caleb?

6) Caleb non esiste!

pretty little liars

Il personaggio di Caleb Rivers è completamente inventato da Marlene King. L’hacker che ha conquistato il cuore di Hanna non esiste nei libri della Shepard.

7) Emily ha un figlio

pretty little liars

Nei libri, Emily ha un figlio avuto in tenera età che decide di dare in adozione. La prima famiglia scelta è una delle più ricche di Rosewood, ma scoprirà presto che è tutt’altro che affidabile. Per questo il bambino verrà ben presto affidato alle cure di una tal Violet, che nella serie non appare.

8) Niente Paige

pretty little liars

Una delle storie più importanti di Emily all’interno della serie è quella con Paige. Anche questo personaggio però è frutto della fantastia della King: nei libri non esiste.

9) Emily è bisessuale

pretty little liars

Nel corso della prima stagione, Emily ha capito di essere omosessuale e, con qualche difficoltà, ammette la sua condizione. Nei libri la scelta della Fields non è così definitiva ed infatti la ragazza è bisessuale.

10) La morte di Toby

pretty little liars

Il personaggio di Toby diventa piano piano sempre più importante grazie alla sua splendida storia d’amore con Spencer. Il suo destino è completamente opposto nei libri di PLL, dove il ragazzo ha un rapporto minimo con la Hastings e muore nel corso del primo libro.

11) Spencer sta con Wren

pretty little liars

Vista l’assenza di Toby nei romanzi, Spencer si consola tra le braccia di Wren. Inoltre la Hastings studia giurisprudenza.

12) Maya è viva

pretty little liars

La morte di Maya è avvenuta nel corso della seconda stagione dello show. Tuttavia nei libri la prima fidanzata di Emily è ancora viva e vegeta. La loro storia è però terminata e Maya diventa una cara amica di Jenna.

13) Hanna al Radley

pretty little liars

Nella serie tv, Spencer è l’unica delle Liars ad essere stata paziente del Radley. Nei libri della Shepard invece è Hanna a finire all’interno dell’ospedale psichiatrico quando la sua bulimia diventa di dominio pubblico a causa di -A.

14) Pam insegnante

pretty little liars

Nello show Freeform, la mamma di Emily passa dall’essere casalinga a diventare un’agente di polizia. Diverso è invece il mestiere di Pam nei libri: la donna è infatti un’insegnante della scuola elementare in pensione.

15) Niente Ezria

pretty little liars

Infine, anche l’epica storia d’amore tra Aria ed Ezra è molto meno importante di quella che ci è stata mostrata in tv. Il personaggio interpretato da Ian Harding nei romanzi di Pretty Little Liars scompare dopo pochissimo tempo. È proprio a causa di -A, che rivela a tutti la relazione clandestina tra il professor Fitz ed una sua alunna, che costringe l’uomo ad abbandonare Rosewood. Ma la vera notizia è che nel libro, Aria è fidanzata con Noel Khan.

CiakGeneration © riproduzione riservata.