Lucy Hale Pretty Little Liars: quando quasi rifiutò il ruolo di Aria Montgomery
Lucy Hale has posted a photo on Instagram with the following remarks: @robloud Instagram, 2017-08-24 10:15:18. Photo supplied by insight media. Service fee applies. This is a private photo posted on social networks and supplied by this Agency. This Agency does not claim any ownership including but not limited to copyright or license in the attached material. Fees charged by this Agency are for Agency's services only, and do not, nor are they intended to, convey to the user any ownership of copyright or license in the material. By publishing this material you expressly agree to indemnify and to hold this Agency and its directors, shareholders and employees harmless from any loss, claims, damages, demands, expenses (including legal fees), or any causes of action or allegation arising out of or connected in any way with publication of the material.

Lucy Hale Pretty Little Liars: quando quasi rifiutò il ruolo di Aria Montgomery

1Per Lucy Hale Pretty Little Liars avrebbe potuto non avverarsi, ma se per sette anni è stata Aria Montgomery dobbiamo solo ringraziare il suo istinto.

Bisogna soltanto ringraziare il coraggio e il suo istinto lungimirante, se per Lucy Hale Pretty Little Liars è stata una realtà (l’unica, praticamente) per sette anni consecutivi. L’attrice, in una lunga intervista a Cosmopolitan, ne ha approfittato per svelare alcuni retroscena intorno alla sua partecipazione alla serie di Marlene King. Quando nel 2009 le fu infatti offerto il ruolo di Aria Montgomery, Lucy Hale era l’unica del cast a potersi vantare di avere già una carriera. Per questa ragione, non tutti i presupposti del nuovo show la convincevano sulla carta. Dalle sue parole, si evince che la produzione non poteva ancora permettersi di pagarla quanto si sarebbe meritata, e ad aspettarla ce n’era nel frattempo un’altra ben più ricca e rinomata.

Risultati immagini per lucy hale pretty little liars

La Hale avrebbe dovuto scegliere insomma tra recitare in un pilot – quello di Pretty Little Liars – apparentemente senz’arte né parte, o cedere alle lusinghe di un altro in cui il cast contava nomi più altisonanti e un cachet più cospicuo.

Ma ecco come andò…

Indietro
CiakGeneration © riproduzione riservata.