Kristofer Hivju positivo coronavirus

Kristofer Hivju di Game of Thrones positivo al Coronavirus

1L’attore Kristofer Hivju di Game of Thrones è risultato positivo al Coronavirus. Ecco come sta e quali sono le sue parole

Kristofer Hivju di Game of Thrones è positivo ai test per il Coronavirus. Colui che ha interpretato Tormund ne Il Trono di Spade lo ha rivelato attraverso un post su Instagram in cui ha rassicurato i suoi fan sulle condizioni di salute attuali. Non è il primo attore ad aver contratto il Covid-19, e prima di lui ci sono arrivate le notizie relative a Tom Hanks e dell’attore inglese Idris Elba.

Ma come sta l’attore Kristofer Hivju che ha contratto il Coronavirus? Quali sono le condizioni di salute della sua famiglia? Come vi abbiamo anticipato, lui stesso ha voluto condividere questo momento con i fan, attraverso un post. Ecco quali sono state le sue parole:

Saluti dalla Norvegia! Mi dispiace dirvi che, oggi, sono risultato positivo al Coronavirus. Io e la mia famiglia ci siamo messi in auto-isolamento e ci rimarremo per tutto il tempo necessario. Siamo in buona salute, ho solo un lieve raffreddore. 

Non sono mancate poi delle esortazioni da parte di Kristofer Hivju, precauzioni che tutti devono adottare per combattere il Coronavirus il prima possibile:

Ci sono persone che corrono un rischio maggiore, per le quali questo virus potrebbe essere una diagnosi devastante, quindi esorto tutti voi a stare estremamente attenti. Lavati le mani, mantieni 1,5 metri di distanza dagli altri, rimani in quarantena; fai semplicemente tutto il possibile per impedire la diffusione del virus. Insieme possiamo combattere questo virus e prevenire una crisi nei nostri ospedali. Per favore, prendiamoci cura l’uno dell’altro, manteniamo le distanze e preserviamo la salute! 

L’attore recita nella seconda stagione di The Witcher e già prima della scoperta della sua diagnosi, la produzione era stata sospesa da Netflix. Kristofer Hivju interpreta Nivellen, ma scopriamo cosa è stato comunicato allo staff dopo la scoperta della positività al Coronavirus.

Indietro