Regina Mills lana parrilla

I 14 migliori momenti di Regina Mills

Regina Mills è passata da essere la villain di Once Upon a Time, all’essere l’eroina indiscussa della storia. Il suo percorso di redenzione ha fatto innamorare milioni di telespettatori che hanno seguito gli sforzi, i successi e gli insuccessi della sua vita, facendo il tifo per lei. È una vera leonessa e non si è fatta abbattere da niente. Neanche la recente morte di Robin Hood, il suo Vero Amore, l’ha fermata. È rimasta fedele ai suoi principi, seppur sempre tentata dall’oscurità e dalle vecchie debolezze.

Regina è un personaggio splendido e complesso, a tutto tondo, grazie anche alla magnifica interpretazione di Lana Parrilla. Lana che oggi compie la bellezza di 39 anni. Vogliamo quindi augurarle un buon compleanno rivivendo insieme i migliori momenti del suo alter ego fiabesco.

Ecco i quattordici che abbiamo selezionato!

1. L’entrata in scena 

L’abbiamo amata sin dal primo istante. Non propriamente amata, ma sicuramente rispettata. E anche un po’ temuta. Era una villain coi fiocchi! La sua entrata in scena rimarrà nella storia telefilmica come una delle più epiche. Come Regina Mills ci piace moltissimo, ma la amiamo anche come Evil Queen, la prima versione di lei che abbiamo conosciuto e alla quale ci siamo affezionati.

2. La sua storia con Daniel

Il primo momento in cui abbiamo realizzato che dietro la cattiveria di Regina, c’era solo un enorme sofferenza. Una donna ferita che ha fatto scelte sicuramente sbagliate, ma anche dettate dalle circostanze. La prima volta in cui abbiamo visto com’era Regina prima di diventare la Evil Queen. La prima volta in cui abbiamo incontrato sua madre Cora e Daniel, il giovane stalliere di cui Regina era innamorata.

La tragica storia d’amore tra i due, finita male per colpa della cattiveria di Cora, ha segnato Regina a tal punto da renderla il mostro che è diventata.

Vederla così felice a soli diciannove anni prima che la sua spensieratezza le venisse strappata via, vederla aiutare una giovanissima Biancaneve, fidarsi di lei, salvarle la vita…vederla innamorata di Daniel, un ragazzo semplice, buono ed umile…ci ha sciolto il cuore.

3. "I do love you"

Nel momento della sua definitiva sconfitta, nel momento in cui
Emma riesce a spezzare la Maledizione, la prima preoccupazione di Regina è comunque
Henry. Vuole che sappia che lei gli vuole bene davvero, che a prescindere dalla maledizione e dagli errori compiuti, l’amore che prova per lui è qualcosa di sincero. Henry è il primo che dopo tutta la sofferenza ha potuto donarle un po’ di serenità. E Regina, anche in un momento difficile come la fine del suo dominio su
Storybrooke, vuole ricordarglielo: la vita che ha avuto fino ad ora potrà anche essere stata fittizia, ma l’amore che li legava è sempre stato vero. 

4. La morte di Cora

Un altro momento triste nella vita di Regina – ma dopotutto, lei è ciò che si può comunemente chiamare l’incarnazione dei mainagioia – in cui abbiamo visto una donna più fragile che mai, perdere l’ultima alleata, sua madre. Cora Mills non era di sicuro la madre dell’anno, ma nel momento in cui il suo cuore è stato riposto all’interno del suo corpo, era pronta a lasciarsi il passato alle spalle e a vivere la sua vita con Regina, regalandole il rapporto madre-figlia che le era sempre mancato. 

Peccato che per colpa della faida tra Rumple ed Hook le cose siano andate a finire diversamente…

5. Il sacrificio per salvare Storybrooke

Nel finale della seconda stagione inizia definitivamente il percorso di redenzione di Regina. Nel momento in cui si trova a decidere se salvare la città e quindi la sua famiglia, o salvare sé stessa, Regina non esita a sacrificarsi per il bene delle persone che ama. Cercando di fermare i guai causati da Greg e Tamara, si trova nei sotterranei della città, da sola. Ancora una volta c’è Henry con lei e Regina non perde l’occasione di ribadire quanto tenga al ragazzo. 

Per fortuna Emma decide di intervenire e, per la prima volta, le due donne si trovano a collaborare pienamente come una vera famiglia. 

6. Regina dona dei nuovi ricordi ad Emma ed Henry

Peter Pan è stato sconfitto da Rumple che si è sacrificato per salvare la città, ma la Maledizione che Pan ha lanciato su Storybrooke non può essere fermata. Torneranno tutti ad essere storie. 

Henry deve andarsene da Storybrooke e così
Emma. Regina però decide di fare un ultimo grande regalo ai due, prima che se ne vadano per sempre – noi sappiamo che non sarà un vero
per sempre ma loro no.

Dona loro dei nuovi ricordi, felici, in modo che non sentano la mancanza della loro famiglia e in modo che possano vivere la loro nuova vita senza sofferenze. 

Regina vivrà sempre col ricordo di Henry ma è disposta a fargli questo regalo, pur sapendo che così Henry non avrà alcun ricordo di lei come madre.

7. Il primo bacio con Robin Hood

Al di là della coppia, al di là che possano piacere o non piacere insieme, il primo bacio Outlaw Queen è una delle scene più significative nella storia di Regina. Non tanto per la nascita della nuova coppia, quanto per il valore stesso del gesto: Regina è pronta ad amare di nuovo. Soffre ancora ma è cambiata e vuole concedersi una nuova possibilità di essere felice con un’altra persona.

8. Regina sconfigge Zelena

È la prova lampante che Regina è veramente una persona nuova. Non è da tutti saper usare la magia bianca, specialmente dopo un passato di oscurità come il suo. Lei che non credeva nemmeno di esserne capace, ci riesce. Questo dimostra quanto il suo cuore sia sincero, quanto veramente sia cambiata e quanto sia pronta a lasciarsi alle spalle il suo passato da villain. Dopo aver sconfitto Zelena decide inoltre di risparmiarla. La vecchia Regina non avrebbe esitato a distruggere la sua acerrima nemica, ma quella nuova no. Lei vuole dare una possibilità a Zelena, proprio come in passato è stata data a lei. Starà a Zelena coglierla o meno.

9. Robin Hood se ne va con Marian

Ancora una volta, Regina fa la scelta giusta. È arrabbiata. Arrabbiata perché ancora una volta sembra che le stia venendo tolta la sua felicità dalle mani. È triste perché ancora una volta, si trova separata da ciò che più ama. Potrebbe uccidere
Marian come le suggerisce Rumple. Potrebbe usare la magia, sbarazzarsi di lei. Avrebbe potuto non cercare nemmeno una cura per salvarla. Invece lascia che Robin se ne vada con sua moglie oltre il confine di Storybrooke. Sacrifica ancora una volta sé stessa, per la felicità della persona che ama. 

10. L’incontro con Henry Mills sr. nell’Oltretomba

Il più grande rimpianto di Regina è quello di aver ucciso suo padre, di aver sacrificato il suo cuore per una Maledizione che non le ha portato altro che miseria ed infelicità. Non passa giorno in cui non si penta delle azioni compiute e questa tra tutte è quella più dolorosa da ricordare. 

Nell’Oltretomba finalmente ha la possibilità di incontrare di nuovo
Henry Mills.

Regina scopre che lui non è arrabbiato con lei per ciò che gli ha fatto, anzi. L’unica sua preoccupazione è sapere che lei è felice, che sta bene, che è riuscita a trovare un po’ di conforto. 

Henry Mills sr. conosce anche
Henry Mills jr. 

La famiglia ha così modo di ritrovarsi al completo. Le cose stanno per prendere una brutta piega a causa di Cora che – costretta da
Ade – sta per lanciare suo marito nelle fiamme dell’
Oltretomba. Ma alla fine tutto è bene quel che finisce bene. Henry riesce a passare "oltre", sotto gli occhi increduli e felici di sua figlia e suo nipote, ma non prima di aver chiarito le cose con Regina e averle augurato il meglio.

11. Regina e Zelena riacquistano i ricordi

Sembrava impossibile sperare in una rappacificazione tra le sorelle Mills, eppure è accaduto. Nonostante l’invidia, l’odio, la sofferenza e i torti subiti, Regina e Zelena riescono a trovare una loro dimensione. E questo accade proprio grazie a Cora che finalmente riesce a trovare la pace, dopo aver risolto il suo "unfinished business", ossia Zelena. Cora restituisce i ricordi alle due figlie e le due donne scoprono di essersi già conosciute in passato. Scoprono di avere in comune molto più di quello che pensavano. Scoprono di volersi bene, nonostante tutto. Così Cora segue le orme di Henry Mills e riesce a lasciare l’Oltretomba, consapevole di aver aiutato le figlie a ritrovarsi. 

12. La morte di Robin Hood

Ancora una volta
Regina perde l’amore della sua vita. Le viene strappato davanti agli occhi, senza poter intervenire.
Robin muore in un gesto di sacrificio estremo nel tentativo di salvare la sua amata. L’ennesima conferma che a quanto pare, non sempre fare la cosa giusta paga. Eppure Regina non si ferma. Nonostante il dolore, si rimbocca le maniche e si fa forza insieme a
Zelena. Ora ha una famiglia al suo fianco, non è più sola. Nonostante ancora la felicità sembri lontana, tutti gli sforzi fatti le hanno portato molte persone su cui contare e a cui affidarsi nei momenti difficoltà.
Emma, Mary Margaret, Henry, Zelena, Charming…sono tutti pronti a sostenerla e ad amarla.

13. Il discorso sulla redenzione e la scelta finale

Regina ha perso il suo amore due volte. Ha perso la speranza in un lieto fine. Potrebbe tornare quella che era, non c’è nulla che la trattenga dal volersi vendicare. Emma ed Hook si sono ricongiunti sotto i suoi occhi mentre a lei è stato strappato via tutto. Persino Rumple le fa notare che sotto sotto, in fondo, la Evil Queen esiste ancora. Ed è sempre pronta a riaffiorare. Regina sa che è vero, ma sa anche di essere più forte dell’oscurità. Ha imparato dai suoi errori. Accetta la sua debolezza, sa di essere comunque in parte oscura ma sa anche che la parte buona è molto più potente di quella crudele. Non cede alla vendetta, al desiderio di potere, alla disperazione. E nella scelta finale, mette da parte una volta per tutte la Evil Queen, spezzandole letteralmente il cuore e prendendo in mano la sua vita.

14. Bonus: il ritorno della Evil Queen

Eppure la Evil Queen continua a piacerci, giusto? Così come Regina Mills. Quindi, con un colpo di scena assolutamente geniale, nel finale della quinta stagione vediamo che la Evil Queen è viva e vegeta, sguinzagliata per le vie di New York. È riuscita a separarsi definitivamente da Regina. La parte buona e quella cattiva di Regina ora sono due entità distinte. Come non amare una simile scelta da parte degli autori?

Dunque, buon compleanno Lana Parrilla! Non possiamo che augurarle il meglio e ringraziarla per le emozioni che ci regala tramite Regina!

Nella prossima pagina, tante news e curiosità su Once Upon a Time! 

Once upon a Time: tutte le foto della convention di Parigi

Once upon a Time 6: 10 cose da sapere

Once upon a Time: ecco com’era il cast prima della serie tv!