Grey’s Anatomy: le 8 cose che ci mancano di Cristina Yang

Tutti i fan di Grey’s Anatomy possono confermarlo: la mancanza di Cristina Yang, interpretata da Sandra Oh, si fa sentire. Ecco otto aspetti del suo carattere per cui questo personaggio, che ormai ha abbandonato la longeva serie di Shonda Rhimes, è insostituibile agli occhi del pubblico.

1. Il suo sarcasmo.

Cristina sa sempre cosa è meglio dire e come dirlo: in tono sarcastico, schietto, lapidario. Non fa giri di parole, arriva dritta al punto e sottolinea ogni situazione nel modo più irriverente, arguto e forte. Bando alle moine e alle gentilezze: a costo di risultare cruda, la Yang dice quello che pensa… facendoci ridere. In ogni puntata in cui non c’è, non possiamo che chiederci:
“cosa avrebbe detto Cristina in questo momento?”.

2. La sua forza nell’essere se stessa.

Fin dalle primissime puntate, Cristina ha chiarito le sue priorità e il suo modo di essere. Questo non le ha impedito di mettersi in discussione, a volte, dubitando di se stessa senza che gli altri notassero le sue debolezze. E’ una donna che non ha paura di esprimersi, non ha paura di risultare “diversa” rispetto alle altre: non si sente fuori dai canoni, perché per lei quegli standard non hanno valore. Con il suo atteggiamento e la sua fiducia in se stessa è una vera fonte di ispirazione.

CiakGeneration © riproduzione riservata.