Feud - Jessica Lange - Susan Sarandon - 1x01 - recensione
NEW YORK CITY - FEBRUARY 13: Susan Sarandon, Catherine Zeta-Jones and Jessica Lange attends a VIP reception for FX Network's "Feud" at Monkey Bar on February 13, 2017 in New York City. (Photo by Ben Hider/FX/PictureGroup) *** Please Use Credit from Credit Field ***

Feud: Ryan Murphy porta a casa il compitino grazie a Lange e Sarandon

La retrospettiva di Ryan Murphy sulla faida tra Joan Crawford e Bette Davis è un racconto senza sorprese, anche da Jessica Lange e Susan Sarandon.

E’ stato decantato ancor prima di potervi assistere, e atteso come un evento irripetibile per la potenziale alchimia che sarebbe emersa fra le sue protagoniste, eppure – per il momento – Feud di Ryan Murphy rimane soltanto un buon prodotto e nulla più. Non c’è suspense, per chi conosca già il rapporto eternamente conflittuale che fu delle due stelle opache del cinema hollywoodiano, Bette Davis e Joan Crawford; ma soprattutto non c’è la consueta temerarietà che è solita spingere Murphy al di là dei tradizionali limiti televisivi, rendendolo genio. Eccettuati i bei costumi, o il sapiente uso della luce e dei colori atti a ricreare una Los Angeles anni Sessanta, infatti, è mancato a parer nostro qualcosa che si rivelasse veramente incisivo nella scrittura, così come nella recitazione delle due protagoniste.

Ma scopritene di più sul nostro punto di vista…