Devious Maids: addio alle divertenti cameriere di Beverly Hills

A volte non basta ammiccare al network su cui va in onda il proprio programma con un gustoso cliffhanger, per elemosinare un’ultima possibilità: Devious Maids, uno dei due soli serial targati Lifetime, non è stato rinnovato per una quinta stagione, lasciando così a bocca asciutta quanti fra gli affezionati spettatori si aspettavano di scoprire che fine avesse fatto Marisol (Ana Ortiz), quali conseguenze avrebbe avuto il nuovo corso della vita amorosa di Genevieve (Susan Tucci), in che modo avrebbe reagito Spence (Grant Show) alla rivelazione di Rosie (Dania Ramirez) sulla paternità di Tucker, e che destino ci sarebbe stato per Evelyn (Rebecca Wisocky) e Adrian Powell (Tom Irwin). Malgrado il costante calo di ascolti accusato sin dalla seconda stagione, Devious Maids aveva saputo ritagliarsi negli anni il suo pur circoscritto pubblico di seguaci, e a dimostrazione di ciò resta il fatto che nell’ultima stagione andata in onda gli ascolti si erano mantenuti costanti, sebbene di poco sotto il milione di telespettatori. La cosa non sarebbe affatto vergognosa per un canale via cavo come Lifetime, che però sembra abbia intrapreso la strada di un rinnovamento, cancellando uno dei soli due suoi drama.

La decisione è stata immediatamente criticata dagli abbonati di Lifetime, che si sono visti preferire a Devious una serie come UnReal, la quale pur avendo ascolti più bassi e nonostante appaia sempre meno attraente per il pubblico è stata comunque rinnovata per una quarta stagione. Devious Maids rappresentava una ventata di freschezza e di originalità nella fitta turba di reality trasmessi sul canale americano, ma si sa che il vento non sempre riesce a soffiare con efficace intensità.

Vi lasciamo nella pagina seguente con alcuni contenuti social condivisi dalle star della serie, per dare il loro personale e affettuoso saluto ai telespettatori che le hanno seguite in tutti questi anni.

Una foto pubblicata da Rebecca Wisocky (@rebeccawisocky) in data:

CiakGeneration © riproduzione riservata.