jk rowling daniel radcliffe

Daniel Radcliffe tornerebbe come Harry Potter ma senza JK Rowling?

1Daniel Radcliffe sarebbe interessato a tornare in un futuro progetto di Harry Potter, ma solo se JK Rowling non ne farà parte

Sicuramente Daniel Radcliffe deve la sua fama al ruolo da protagonista che ha avuto nella fortunatissima saga di Harry Potter. La celebre storia adattata dai libri di J.K. Rowling ha permesso all’attore di diventare uno dei giovani più famosi al mondo già dal primo film, uscito nel 2001. Infatti risulta ormai difficile dissociare l’immagine del maghetto inglese dal volto di Daniel Radcliffe. Tuttavia, in seguito alle recenti dichiarazioni di J.K. Rowling, pare che l’attore non sia più così grato al successo che l’autrice gli ha fatto ottenere.

Nel corso degli anni Daniel Radcliffe non ha mai ottenuto altri ruoli così iconici ma si è messo alla prova, recitando in diversi ambiti e generi cinematografici. Chiaramente l’attore ha ormai compreso che Harry Potter ha definito la sua intera storia lavorativa, e che ne dovrà parlare fino alla fine dei tempi. A un certo punto gli era anche stato chiesto se sarebbe tornato in futuro per un sequel, e si era dimostrato contrario. Alcuni rumor sostengono che dopo la fine di Animali Fantastici, un film su The Cursed Child arriverà nei cinema, in particolare lo sostiene We Got This Covered.

Secondo una fonte interna al tabloid, Daniel Radcliffe avrebbe ritrattato la sua precedente affermazione su un sequel. Infatti a quanto pare sarebbe disposto a tornare nel mondo magico, ma solo se J.K. Rowling non farà parte del progetto. Sembra quindi che Warner Bros, se volesse effettivamente realizzare questo film, lo dovrà fare senza uno dei due cardini di Harry Potter. Sicuramente i fan saprebbero chi scegliere, dato che il web è ormai in continua polemica contro l’autrice, dopo le sue dichiarazioni considerate transfobiche.

Insomma la notizia buona è che a quanto riportato da questo rumor, Daniel Radcliffe tornerebbe in un film di Harry Potter, magari proprio The Cursed Child. Chiaramente il suo desiderio di realizzare un progetto senza J.K. Rowling sarebbe complicato, anche se in realtà l’autrice non è coinvolta in questa storia. Harry Potter e la maledizione dell’erede è un’opera teatrale in due parti di Jack Thorne solamente su soggetto di J. K. Rowling, John Tiffany e dello stesso Thorne. L’autrice quindi non ha redatto alcuna sceneggiatura per questa storia.

Comunque anche Daniel Radcliffe si era schierato contro le parole di J.K. Rowling.

Indietro