American Horror Story 6: che fine ha fatto Flora

Secondo alcune teorie molto quotate sul web, la piccola Flora potrebbe essere l’unica ragione per la quale Lee ha confessato l’assassinio del marito.

Com’è chiaro dalle anticipazioni ufficiali dell’episodio conclusivo di American Horror Story: Roanoke, Lee Miller (Adina Porter) sarà protagonista della vicenda giudiziaria con la quale la stagione di quest’anno dovrebbe chiudersi, nonché del talk show diretto da Lana “Banana” Winters (Sarah Paulson), al quale presenzierà come ospite e sopravvissuta alle stragi di Roanoke. Nella corte di tribunale, è presumibile che Lee venga imputata per l’assassinio del marito Mason, per il quale tuttavia restano le prove indiziarie del filmato che la inchiodava mentre usciva all’ora del delitto, e la sua confessione fatta alla telecamera dei Polk. Alcuni spettatori e fan della serie, però, nel domandarsi che fine abbia fatto la piccola Flora – vista soltanto nella versione della ricostruzione drammatica -, hanno ipotizzato che proprio la bambina potrebbe essere la vera responsabile della morte del padre, e che dunque Lee si sia voluta accollare la colpa per proteggerla. Ma in che modo può essere accaduto tutto ciò?