American Horror Story 6: Adina Porter sulla scena chiave della sua Lee

La protagonista assoluta di Roanoke Adina Porter spiega gli aspetti della misteriosa scena chiave della sua Lee, vista addentare il cuore di cinghiale datole da Scathach.

Uno dei misteri rimasti insoluti dall’ultima stagione di American Horror Story è che conseguenze abbia realmente avuto, al di là di quelle contestuali, la scena in cui abbiamo visto Lee addentare con voracità il cuore di cinghiale offertole da Scathach mentre, ferita e al limite della sopravvivenza, si era ritrovata nel bosco sotto la sola luce della luna di sangue. In molti hanno dovuto speculare su questa scena proprio a causa della mancanza di un vero e proprio chiarimento su che cosa abbia in fondo comportato un simile atto: perché infatti, diversamente dal caso della Macellaia, Lee non è rimasta ancorata al suolo dei coloni di Roanoke, proseguendo nella missione di purificare la terra con il sangue di vittime innocenti? La sua esperienza “da Macellaia”, infatti, ha avuto la breve durata del cruento ciclo lunare, per poi farle riacquisire di nuovo la sua natura umana all’alba del primo giorno dopo quel ciclo. Laddove Ryan Murphy ci ha in fondo lasciato con un palmo di mosche in mano, dopo un’escalation di brividi ed emozioni forti, senza dirimere le ambiguità della trama, le ultime parole rilasciate da Adina PorterUs Weekly potrebbero invece venirci in aiuto.

CiakGeneration © riproduzione riservata.