jaime lorente

Intervista shock di Jaime Lorente: “La fama è una droga, il mio successo è finto”

3Jaime Lorente si confida in un’intervista e racconta cosa c’è dietro il suo successo: “Diventi un prodotto, non volevo continuare così”

Approfittane per accaparrarti Disney+scontato con il nostro link

Sono parole scioccanti quelle utilizzate da Jaime Lorente nella sua ultima intervista. L’attore, noto al grande pubblico per i suoi ruoli ne La casa di carta ed Elite, si è infatti raccontato a cuore aperto al quotidiano spagnolo El Pais svelando cosa si nasconde realmente dietro il suo successo.

Il mio successo è finto. Chi mi conosce mi ha visto solo in uno o due lavori e fa parte di un target che ha un’età e degli interessi ben precisi – ha raccontato Lorente, che ha preso una decisione coraggiosa sulla sua carriera – Ecco perché sono tornato a fare teatro: è questo ciò che voglio essere e non quello che vogliono gli altri“.

Il teatro mi affascina. Vengo da lì. Questo è quello che mi ha formato. Lavoravo nel mondo delle serie tv solo da un paio di anni e mi ero perso. Lo spazio che si ha come artista in grandi produzioni a volte è ridotto a uno spazio molto piccolo. Sarò eternamente grato alla fiction, ma sono rimasto deluso e privo di motivazione“.

Leggi anche: Roe e il segreto di Overville, tutto sul primo romanzo di Daninseries

Nel corso dell’intervista, l’interprete di Denver ha sferrato un attacco ad un mondo che molto spesso cerca soltanto di sfruttarti. “Non ho avuto tempo di reazione, la mia vita è cambiata di 180°. Non sapevo come gestire il successo e nessuno ti insegna a farlo – ha dichiarato – Diventi un prodotto. La fama improvvisa mi ha lasciato un vuoto. Non volevo continuare così. Ho dovuto cercare aiuto per gestire il caos. Mi ci è voluto molto per dire basta”.

L’intervista prosegue

Indietro