TREDICI stagione 1 riassunto: dove eravamo rimasti in 13 Reasons Why

Tredici stagione 1 riassunto

TREDICI stagione 1 riassunto: prima del debutto di 13 Reasons Why 2, ricapitoliamo dove eravamo rimasti. Ecco il recap degli episodi precedenti.

TREDICI stagione 1 riassunto: ecco dove eravamo rimasti

Venerdì 18 maggio 2018 Netflix caricherà tutti in una volta gli episodi della nuova stagione di TREDICI. La serie TV di punta della piattaforma è stata creata su ispirazione dell’omonimo romanzo di Jay Asher, ed ha avuto incredibile successo tra i giovani, specie sui social. Lo scorso anno, quando fu pubblicata per la prima volta a marzo, scatenò un vortice di emozioni. Sgomento, choc, rabbia, ma anche tenerezza ed empatia con tutti i personaggi. Da quei primi tredici episodi ne è passato di tempo, perciò vogliamo venire incontro alle menti più smemorate, proponendovi il riassunto di TREDICI stagione 1.

Protagonista della serie è Hannah Baker, presente in tutti gli episodi nei quali, di volta in volta, racconta allo spettatore una delle ragioni per le quali ha commesso suicidio. Tra i personaggi più importanti c’è senz’altro Clay Jensen, primo vero amore di Hannah. Ma mentre quest’ultima è inizialmente piena di vita, con un aspetto più timido e introverso Clay tradisce invece un po’ di depressione.

Clay è l’ultimo tra gli amici al quale Hannah fa recapitare un pacco contenente sette cassette su ogni lato delle quali, con la voce della ragazza, sono incise le tredici ragioni del suo suicidio. Ma quali sono queste ragioni, e che cosa ha veramente determinato la scelta di Hannah?

TREDICI stagione 1 riassunto: perché Hannah si è suicidata

Hannah Baker è una ragazza di diciassette anni che frequenta la Liberty High School. Qui è arrivata da un anno circa, dopo essersi trasferita con i genitori in una nuova casa e aver lasciato il paese d’origine e gli amici di una vita. Hannah è riuscita ad ambientarsi nel nuovo contesto, ma sembra che per qualche ragione gli occhi e le azioni dei bulli si orientino su di lei.

Sarà a causa di questi e delle loro angherie che la ragazza sceglierà di togliersi la vita tagliandosi le vene ed immergendosi in un bagno caldo per accelerare la morte. Poco prima di compiere quell’atto estremo, però, Hannah registra sette musicassette che invierà a tutti coloro che hanno contribuito al suo gesto. Uno di questi è Clay, responsabile di non averla amata a sufficienza.

Ad occuparsi della consegna delle cassette ed assicurarsi che i destinatari le ascoltino c’è Tony, un ragazzo omosessuale amico di Hannah e appassionato di auto d’epoca.

TREDICI stagione 1 riassunto: tutte le ragioni del suicidio di Hannah

Le altre ragioni si chiamano invece:

  • Justin Foley (1) – Il ragazzo è stato la prima cotta di Hannah nel nuovo liceo. Purtroppo, però, ha diffuso una foto che la ritraeva con la sola biancheria intima addosso, attribuendosi tra gli amici il merito di esserci stato a letto.
  • Jessica Davis – E’ stata lei la prima vera amica di Hannah una volta che questa si era trasferita in città. Alle due si sarebbe unito anche Alex, con cui Jessica avrebbe però presto instaurato una relazione più profonda. Fonte, questa, di irragionevoli gelosie che allontaneranno Hannah dal gruppo.
  • Alex Standall – Dopo la rottura da Jessica, che si avvicinò a Justin, Alex scelse di vendicarsi formulando una classifica del sedere più bello della scuola. Il ragazzo, senza sapere cosa avrebbe scatenato, mise al primo posto Hannah e all’ultimo Jessica. In questo modo Hannah venne esposta alle prese in giro dei compagni, nonché alle molestie di Bryce Walker.
Tredici stagione 1 riassunto
Alex
  • Courtney Crimsen – Appassionato di fotografia ma molto riservato, Tyler Down era solito seguire Hannah fotografandola di nascosto. Quando la ragazza si rende conto che qualcuno la sta spiando, pensando ad un pericoloso stalker ne parla con Courtney. Mentre una sera le amiche attendono di cogliere sul fatto il misterioso maniaco, complice qualche bicchiere di troppo si scambiano un bacio. Proprio in quel momento, il rumore di una foto appena scattata. Hannah scopre l’identità dello stalker e gli chiede di consegnarle la foto. Tyler sembra molto accondiscendente, e sfrutta l’occasione per domandare ad Hannah un appuntamento. Lei lo rifiuta, e lui si vendica diffondendo lo scatto incriminato, che rovinerà per sempre l’amicizia di Hannah e Courtney.

TREDICI stagione 1 riassunto: i motivi per cui Hannah si è suicidata

  • Marcus Cole – A causa di Justin, a scuola girava voce che Hannah fosse una ragazza facile. Marcus Cole, uno degli studenti più promettenti, la invita ad uscire per San Valentino, e dal momento che Clay non si è ancora deciso a chiederle di uscire Hannah accetta. Ma sarà una delle serate più umilianti della sua vita. Prima il giovane ritarda volutamente, poi si presenta con altri amici e cerca di toccarla davanti a tutti finché lei lo respinge.
  • Zach Dempsey – L’unico ad aver salvato Hannah dall’umiliante appuntamento con Marcus è Zach, che sembra provare per lei un sentimento profondo. Ma quando il ragazzo la approccia più seriamente, finisce per ferirla ricordandole cosa la scuola pensa di lei. A quel punto Hannah rifiuta il suo affetto, e Zach si vendica di lei sottraendole dei disegni anonimi che qualcuno (Clay) le lasciava alla fine di ogni lezione di comunicazione.
Tredici stagione 1 riassunto
Hannah e Clay
  • Ryan Shaver – Frequentando un corso di poesia, Hannah viene incoraggiata dall’amico Ryan a non cessare di scrivere i propri componimenti. Il ragazzo sarà l’unico al quale inizialmente Hannah vorrà farli leggere, nonostante lui le proponga di pubblicarli sul giornale scolastico del quale è a capo. Scavalcando allora i rifiuti categorici dell’amica, Ryan farà di testa sua strappando la pagina del suo componimento più intimo e dandola alle stampe.
  • Justin Foley (2) – Durante una festa alla quale Hannah decide di andare unicamente per Clay, Jessica si ubriaca. Con la complicità del fidanzato Justin, Bryce la violenta nel sonno mentre Hannah si trova ancora nella stanza in cui si era appartata con Clay.

TREDICI stagione 1 riassunto: le cause del suicidio di Hannah

  • Sheri Holland – Dopo aver assistito a quella scena, Sheri si propone di dare un passaggio ad Hannah sulla via del ritorno a casa. Le due finiscono per andare fuori strada, abbattendo il cartello di uno stop che provocherà l’incidente e la morte di Jeff, amico di Clay. Sheri si rifiuta di denunciare l’accaduto, per paura delle proprie responsabilità.
  • Clay Jensen – In occasione della festa, Clay e Hannah erano riusciti ad avvicinarsi, sinché la ragazza, nell’intimità, l’aveva respinto a causa delle brutte esperienze scolastiche. Clay non aveva avuto la forza di amarla abbastanza, rinunciando a starle vicino e preferendo andarsene come lei gli chiedeva.
  • Bryce Walker – Dopo aver deluso i genitori smarrendo il danaro che avrebbe dovuto depositare in banca, Hannah cerca sollievo in una festa di cui avverte i rumori in lontananza. Si tratta di un party in piscina a casa del compagno Bryce Walker. Terminata la festa, la ragazza rimane da sola con lui, che la costringe ad un traumatico rapporto sessuale non consensuale.
  • Kevin Porter – Ultimo nella lista formulata nelle cassette di Hannah è lo psicologo della scuola, che nel momento in cui la Baker si era recata da lui per sfogarsi non è riuscito a coglierne i seri segni di un malessere autodistruttivo.

13 Reasons Why 2 stagione vi aspetta in streaming su Netflix dal 18 maggio con i nuovi tredici episodi.