Cinema e Celebrity
10/08/2017

Tredici: Brandon Flynn di 13 Reasons Why contro Trump sui diritti LGBT

Tredici: Brandon Flynn di 13 Reasons Why contro Trump sui diritti LGBT

Brandon Flynn, volto di Justin Foley in 13 Reasons Why contro Trump su Instagram

Il cast di Tredici – 13 Reasons Why nella versione originale – ha fin dall’inizio dimostrato di essere molto attento ai diritti della comunità LGBT, nonché ai diritti facenti capo alla persona in genere, senza discriminazione alcuna: in molti, infatti, hanno apprezzato in modo particolare la presenza di Katherine Langford, volto della protagonista Hannah Backer e degli altri membri del cast alla sfilata del Gay Pride di San Francisco.

Come i fan sanno benissimo, anche lo show di Netflix ha saputo dare spazio al tema dell’omosessualità attraverso due personaggi, l’amatissimo Tony Padilla di Christian Navarro e la più controversa Courtney (Michele Selene Ang), figlia adottiva di una coppia omosessuale e alle prese con la scoperta della sua sessualità.

A dimostrare la sua vicinanza alla causa, questa volta, è stato Brandon Flynn, che attraverso il suo profilo Instagram ha postato un messaggio veramente toccante, di denuncia e di supporto all’intera comunità LGBT, mettendosi addirittura contro il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Ecco che cosa ha detto l’interprete di Foley

Leggi anche  Supergirl 2: Kara sarà divisa tra Mon-El, Winn e James?
Commenti