Home
10/08/2017

Selena Gomez nel nuovo film di Woody Allen e scoppia la polemica

Selena Gomez nel nuovo film di Woody Allen e scoppia la polemica

Disappunto e polemiche dei fan di Selena Gomez, produttrice di 13 Reasons Why, per aver firmato il contratto del nuovo film di Woody Allen con Elle Fanning.

Come ha riportato Variety ormai due giorni fa, ci sarà anche Selena Gomez, idolo dei giovani di mezzo mondo, nel film che Woody Allen comincerà a girare l’estate prossima. La produttrice di 13 Reasons Why non è il solo nome di giovanissimi ad entrare nel cast del progetto, che non ha al momento un titolo preciso. L’attrice venticinquenne sarà infatti al fianco di Elle Fanning (Maleficent) e Timothée Chalamet (Royal Pains, Interstellar) per quello che si preannuncia uno dei pochissimi lungometraggi in cui il celebre regista avrà a che fare con interpreti così promettenti ma poco navigati.

Ad ogni modo, dopo la diramazione della notizia attraverso la stampa e i social, la Gomez è stata immediatamente presa d’assalto da una fetta piuttosto nutrita dei suoi seguaci a causa della scelta di lavorare con Allen. Tweet di delusione e biasimo, fattisi sempre più insistenti, si ascrivono naturalmente alla mai sopita polemica intorno alla vita privata del grande regista. Com’è noto, Woody Allen è sposato sin dal 1997 con Soon-Yi Previn, un tempo sua figlia adottiva all’origine della travagliata e storica rottura da Mia Farrow.

Le dinamiche a dir poco insolite – per usare solo un eufemismo – di quel che si è tuttavia rivelato il suo più lungo legame sentimentale hanno scioccato a tal punto l’opinione pubblica americana da fare per sempre di Allen un maniaco e un pedofilo in patria. Per questa ragione, nonostante i suoi lungometraggi si rivelino di anno in anno esaltanti successi europei, negli Stati Uniti specialmente il regista si può ancora dire vittima di un’interminabile campagna di boicottaggio.

“Tutto ma non un film con Woody Allen”: lo sfogo dei fan contro Selena Gomez

Nell’ostinazione tutta statunitense a non voler scindere l’artista dall’uomo – problema che lo accomuna peraltro anche ad altri colleghi come Polanski – associato al suo, il nome di Selena Gomez si macchia di un’onta imperdonabile e potenzialmente controproducente agli occhi dei fan della cantante.

Ma la Gomez non è altro che l’ennesima star pronta a subordinare il suo cachet stellare (com’è stato prima di lei per Miley Cyrus in Crisis in Six Scenes) di fronte all’onore di farsi dirigere da Allen in uno dei suoi film, notoriamente a basso costo. E benché sia stata immediatamente definita dai giornali sua nuova musa, questo potrà dirlo solo il tempo.

Di certo invece basta un secondo per capire che il lavoro attiene ad una sfera completamente diversa dal privato, e che un tributo di stima professionale deve prescindere dall’approvazione della storia sentimentale di chi lo ha ricevuto. Ma vallo a dire ai fan della Gomez!

Leggi anche  Shay Mitchell: gli auguri di tutto il cast di Pretty Little Liars per il compleanno
Commenti